Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 24 set – Zlatan Ibrahimovic è risultato positivo al coronavirus. Una brutta tegola anche per il Milan che stasera sfiderà in casa i norvegesi del Bodø/Glimt, partita valida per il terzo turno preliminare di Europa League. I rossoneri non potranno dunque contare sull’attaccante svedese, che peraltro lunedì scorso alla prima di campionato aveva dimostrato di essere in ottima forma, segnando due reti al Bologna. “AC Milan – si legge nella nota della società – comunica che Zlatan Ibrahimovic è risultato positivo al tampone effettuato per la partita odierna, Milan-Bodø Glimt. Informate le autorità sanitarie competenti, il giocatore è stato prontamente posto in quarantena a domicilio. Tutti gli altri tamponi effettuati sul gruppo squadra sono risultati negativi”.

“Non ho alcun sintomo, sfidarmi pessima idea”

Come detto dunque Ibrahimovic salterà almeno la partita di stasera, ma molto probabilmente dovrà dare forfait anche per l’eventuale gara playoff di Europa League e le prossime due sfida di campionato, contro Crotone e Spezia. Verosimilmente dunque il bomber rossonero tornerà a disposizione di Pioli dopo la sosta prevista per le nazionali, con la serie A che si fermerà nel fine settimana del 10-11 ottobre. C’è però la possibilità, scenario ovviamente maggiormente auspicato dal Milan, che Ibrahimovic “batta” prima il coronavirus.

In questi casi nulla è insomma scontato e lo stesso calciatore svedese non sembra particolarmente preoccupato. “Sono risultato negativo al Covid ieri e positivo oggi. Non ho alcun sintomo. Il Covid ha avuto il coraggio di sfidarmi. Pessima idea“. E’ quanto scritto dall’attaccante su Twitter, dopo essere risultato positivo al tampone. Tutto si può dire, tranne che a Ibra manchi la tempra.

Alessandro Della Guglia

1 commento

Commenta