Il Primato Nazionale mensile in edicola

Dicono che tutti abbiamo un talento segreto, che si tratti di un trucchetto da mostrare alle feste o di una passione coltivata alacremente.

Nel caso di alcuni calciatori professionisti, a quanto pare avere un solo talento riconosciuto non è sufficiente: qualcuno ha anche altre abilità segrete, ma comunque degne di nota. Dal portiere che canta al difensore che stupisce con le carte, il mondo del calcio è pieno di strani e meravigliosi talenti. Eccone alcuni.

La magia di David Luiz

David Luiz padroneggia l’arte della magia. Senz’altro è riuscito a stupire i suoi compagni di squadra del Chelsea nel 2016, mettendo in scena i suoi trucchi negli spogliatoi, prima di una partita.

È una passione che il difensore ama praticare ogni giorno, dopo gli allenamenti. Sognando la coppa della Premier League, i fan dell’Arsenal, la sua squadra attuale, sperano che Luiz riesca a portare la magia anche in campo.

Le note di Juan Mata

Date le sue abilità come centrocampista e attaccante, Juan Mata è noto per essere bravo con i piedi. Non tutti sanno, però, che ha anche delle mani d’oro.

Qualche anno fa, passando davanti a un pianoforte nell’hotel dove soggiornava con la sua squadra, non ha resistito alla tentazione di dedicare un brano ai suoi compagni, eseguendo perfettamente il “Flohwalzer. Con l’approssimarsi dell’età della pensione, messe via le scarpe da calcio, Mata potrebbe iniziare una nuova carriera come musicista!

Le criptovalute di Hal Robson-Kanu

Oggi le criptovalute appaiono spesso sui titoli dei giornali e qualcuno prevede che saranno i metodi di pagamento del futuro. Ma nel 2014 non erano ancora in molti a intuirne il potenziale, mentre invece Hal Robson-Kanu era impegnato a studiare il Libro Bianco sul Bitcoin ed era un membro attivo della comunità blockchain.

Sorpreso dall’aumento del valore della moneta, arrivato a 40 dollari, il calciatore gallese non esitò a entrare nel gioco e sta ora raccogliendo i benefici di una valuta che ora può essere ampiamente utilizzata, che si tratti di shopping su internet o di scommesse sportive.

In una recente intervista sull’Independent, Robson-Kanu ha parlato della sua passione per la tecnologia, definendola “il futuro”. Se ha ragione, e le criptovalute continuano con la loro traiettoria attuale, abbiamo un calciatore ricco che potrebbe diventare ancora più ricco.

La poker face di Gerard Piqué


Il capitano del Barcelona è abituato al successo: ha vinto molti campionati con la propria squadra, oltre alla Coppa del Mondo con la Spagna. Ma non molte persone si aspettavano che si sarebbe portato a casa somme importanti, quando si è presentato a un evento di poker a Barcellona con il compagno di squadra Arturo Vidal, nel 2019.

Sentiamo spesso storie di calciatori che perdono tonnellate di soldi nei casinò, ma Piqué è un’eccezione. Invece di giocare ai giochi da casinò (nei quali prima o poi, per forza di cose, si perde), ha concluso il torneo di poker portandosi a casa poco più di 350.000 euro, dimostrando che le sue abilità non sono limitate a un solo… campo. Vidal non si è piazzato molto lontano da lui: insieme, i due hanno vinto quasi mezzo milione di euro.

Alcuni potrebbero chiedersi perché un calciatore milionario abbia bisogno di vincere una tale somma di denaro, ma Piqué si impegna moltissimo nella beneficenza (si pensi al baby shower per l’UNICEF, ovviamente insieme alla moglie Shakira).

I tatuaggi di Daniel Agger

Se ci sono fan del Liverpool che dubitano dell’amore di Daniel Agger per il proprio club, allora dovrebbero dare un’occhiata ai suoi tatuaggi: l’ex calciatore ha le lettere Y.N.W.A. sulle nocche della mano destra, che stanno per “You’ll Never Walk Alone”, l’inno del club.

Agger ha devoluto all’inchiostro anche la propria schiena, ricoprendola di numerosi di tatuaggi, molti dei quali raffigurano vichinghi, in omaggio alle sue discendenze scandinave.

Questa passione è così forte che oggi Agger è un tatuatore qualificato. Speriamo che sia stabile con le mani quanto lo era con i piedi.

Il ritmo di Petr Čech

Dalla data del pensionamento, l’ex portiere di Chelsea ha coltivato l’hobby della batteria, con discreto talento.

Il suo canale YouTube vanta delle cover ben eseguite di band come Coldplay e Foo Fighters. Ha anche collaborato con Roger Taylor, batterista dei Queen, per pubblicare un singolo di beneficenza intitolato That’ s Football, e ha anche suonato a un festival nel suo Paese natale, la Repubblica Ceca.

I fan del calcio e della musica rock non devono assolutamente perdersi le sue performance, perfette sintesi di questi due mondi.

La prossima volta che pensate a un calciatore professionista come a un milionario superficiale che trascorre ore a trastullarsi nella sua villa di lusso, pensateci bene: potrebbe anche praticare trucchi di magia a casa o incidere un tatuaggio per un paio di centinaia di euro!

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta