Gli Esports sono, come suggerisce il nome stesso, i videogame giocati a livello competitivo online, divenuti talmente celebri da essere seguiti tanto quanto i più popolari campionati sportivi.

In America ed in Europa si tratta di un fenomeno che ha preso piede negli ultimissimi anni, e che sta riscuotendo davvero molto successo, sia tra i giocatori che tra gli appassionati. Altrove, come in Corea del Sud ed in Cina, si tratta invece di una moda già affermata e consolidata. Vediamo di che si tratta, con l’aiuto di un’interessante ed esaustiva Infografica Esports.

Come anticipato, insomma, gli Esports sembrano proprio essere il fenomeno del momento. Se modalità, supporti e regolamenti sono tipici dei videogiochi, il mondo che vi gira attorno, fatto di tifoserie, scommesse, giornalismo di settore, vendita di biglietti per le competizioni, sponsorizzazioni e pubblicità sia su supporti tradizionali che su supporti digitali, fa di essi un fenomeno quanto mai radicato.

Fortnite, divertimento al top e guadagni da capogiro

Per quanto riguarda le tipologie di Esports, queste spaziano dai real-time strategy agli sports games veri e propri, passando per le ambientazioni fantascientifiche. Ma a farla da padrone è Fortnite, un videogioco ambientato in un mondo post-apocalittico dove i giocatori devono affrontare varie sfide per la propria sopravvivenza e per difendersi da diverse tipologie di nemici.

Naturalmente ci sono molti altri giochi che hanno raggiunto un alto livello di popolarità, ma Fortnite è uno dei più noti per la sua straordinaria capacità di monetizzare, con indubbi vantaggi tanto per i giocatori quanto per sponsor e scommettitori.

Si pensi, infatti, che i giocatori di Fortnite nel mondo sono ben 125 milioni, mentre il premio per il team vincitore del torneo 2018-2019 sarà di ben 100 milioni di dollari. Il giro d’affari degli Esports è davvero da capogiro, soprattutto se si considera che l’audience coinvolta tocca a malapena quota 35 anni, e pertanto si può tranquillamente parlare di un pubblico di nicchia, che tuttavia da solo riesce a superare i numeri già da record toccati in diverse occasioni dai grandi eventi sportivi americani.

Aumentano giocatori ed appassionati, crescono le piattaforme per seguire match e tornei

Per ciò che concerne le piattaforme dove poter seguire le competizioni in streaming live, in occidente gli appassionati possono collegarsi a diversi canali su Youtube o Twitch, mentre in Asia, dove come già detto il fenomeno è già così consolidato da essere assimilato ad una qualunque altra disciplina sportiva, le piattaforme di streaming video più famose sono DouYu.com e Huya.

Per comprendere la portata del fenomeno Esports in Asia, basti pensare che ciascun utente cinese trascorre in media 98 minuti al giorno collegato a Huya, mentre Twitch sta vivendo una crescita esponenziale, che segna un +22% ogni anno circa.

Sport Elettronici al pari di quelli tradizionali: sì o no ?

Se in Asia gli Esports sono più che consolidati ed “integrati” nel mondo delle discipline tradizionali, tanto che nel 2022 debutteranno come vera e propria disciplina olimpionica a tutti gli effetti negli Asian Games ad Hangzhou, non si può dire lo stesso del Vecchio Continente, dove invece il Comitato Olimpico Internazionale ha deciso di non riconoscere gli Esports come disciplina olimpica in previsione delle Olimpiadi di Parigi del 2024.

Insomma, boom si, ma solo tra i giovanissimi, per lo meno nel mondo occidentale, che nonostante rappresenti il secondo mercato più remunerativo per questo tipo di sport, rimane sempre un po’ più restio nell’includerli tra gli sport tradizionali. Ma diamo tempo al tempo.

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

1 commento

  1. Portare i videogames alle olimpiadi è una idiozia totale, ma dopo che il CIO voleva eliminare la lotta greco romana dalle olimpiadi e introdurre il bridge non ci sarebbe da stupirsi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here