Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 18 mar – Quella del ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, è una serie di “forse, vediamo, stiamo valutando”. L’unica certezza è che il governo sta seriamente considerando la possibilità di vietare lo sport all’aperto in questi giorni di quarantena. “Nelle prossime ore bisognerà prendere in considerazione anche la possibilità di un divieto completo all’attività all’aperto“, ha infatti dichiarato Spadafora al Tg1.

Secondo il ministro, se fino ad oggi “abbiamo lasciato questa opportunità” di poter fare attività motoria “è perché la comunità medico scientifica ci diceva di dare la possibilità a molte persone di poter correre, anche per altre patologie… Però l’appello generale era di restare a casa. Se questo appello non viene ascoltato saremo costretti a porre un divieto assoluto“, ha specificato il ministro. Dunque nessuna certezza a riguardo, ma a questo punto è altamente probabile che il governo decida pure di adottare questa misura restrittiva. “Non vedo l’esigenza straordinaria di rischiare in questa settimana, una delle più critiche a livello di picchi secondo la comunità scientifica”, ha detto stamani Spadafora ad Agorà. “Ci sono ancora tantissime persone che sembrano sottovalutare i rischi che il paese sta correndo”.

La Serie A forse riparte il 3 maggio

Al Tg1, il ministro dello Sport ha tentato anche di fare una previsione per quanto riguarda la ripresa del campionato di calcio. “Ritengo che la Serie A possa riprendere a giocare il 3 maggio, almeno questo è quello che speriamo. Valuteremo poi se a porte aperte o porte chiuse, dipenderà dalla situazione”. Parole, quelle di Spadafora, che fanno trapelare la convinzione del governo di non allentare la stretta generale sulla pandemia prima di maggio. Per la massima serie del campionato italiano, resta però il problema del calendario intasato e dell’accavallamento con altri tornei internazionali. “Ci saranno le competizioni europee – ha infatti fatto notare il ministro dello Sport – che si incroceranno col nuovo calendario”.

Alessandro Della Guglia

1 commento

Commenta