Il Primato Nazionale mensile in edicola

Il silicone è un materiale versatile che si adatta a numerose applicazioni grazie alle sue notevoli proprietà chimiche e fisiche. Esso si caratterizza per una ridotta tensione superficiale e per una stabilità elevata, oltre che per una notevole permeabilità. È nel settore biologico, chimico e farmaceutico che il silicone si dimostra fondamentale: in particolare la gomma siliconica liquida viene impiegata nei dispositivi medici come materiale di tenuta per la sua capacità di resistere ai batteri e per la sua biocompatibilità. Quando si parla di un materiale biocompatibile si fa riferimento a prodotti che non sono tossici o pericolosi per i tessuti viventi.

Sangue di Enea Ritter

Tutti i vantaggi offerti dal silicone

Il silicone ad alte temperature mette in mostra una notevole resistenza, ma questo è solo uno dei tanti pregi che contraddistinguono questo materiale, che vanta anche caratteristiche dielettriche eccellenti. Esso, inoltre, è insensibile alle aggressioni degli agenti atmosferici e dell’ozono, oltre a resistere in maniera ottimale all’invecchiamento. Ancora, il silicone è insensibile alle escursioni termiche e resiste agli acidi diluiti, alle sostanze chimiche ossidanti, ai raggi UV, agli oli animali e vegetali e alle soluzioni saline diluite.

Black Brain

Il silicone nel settore delle scienze biologiche

Il silicone può essere usato per le membrane, per gli o-ring e per le valvole di non ritorno necessarie per le camere di degenza, vale a dire i locali che negli ospedali sono destinati ai pazienti che devono essere dializzati o attaccati ad apparecchi respiratori. Questo materiale è presente anche nelle sale operatorie, per esempio nei diaframmi e nelle guarnizioni a labbro, ma anche nelle membrane e nelle valvole delle apparecchiature di analisi nei laboratori.

Il silicone in ambito industriale

Nel settore industriale il silicone viene utilizzato di frequente grazie alle sue caratteristiche di versatilità; capace di resistere senza problemi alle temperature più basse, mantiene la propria flessibilità anche sotto gli zero gradi. Anche in tutti i contesti in cui è richiesta una resistenza al calore elevata, il silicone garantisce prestazioni ottimali. Ma la varietà di destinazioni possibili per questo materiale è davvero grande: basti citare, tra gli altri, gli isolamenti elettrici per i contenitori a caldo, gli aerei e le navi, ma anche i rivestimenti per materiali collosi per cilindri e le guarnizioni di qualunque genere. Sono in silicone, infatti, le guarnizioni per alberi, quelle dei contenitori a secco, quelle dei congelatori e quelle delle porte e dei finestrini degli abitacoli dei veicoli.

I manufatti in silicone

I manicotti e i tubi in silicone sono due fra i numerosi esempi di manufatti che possono essere realizzati con questo materiale: Unigasket è una delle aziende italiane di riferimento in questo settore. Meritano di essere ricordati i manicotti in silicone, i cappucci per le siringhe, le guarnizioni per il settore enologico, i tubi per le trasfusioni di sangue, i tappi per le barriques e le botti, i tubi per le macchine alimentari, i boccagli marini e le maschere per i sub, le maschere per ossigeno e le valvole cardiache artificiali.

Silicone, un materiale dalle mille declinazioni

Ma le destinazioni potenziali del silicone non si esauriscono qui, perché meritano di essere citati anche gli articoli tecnici trafilati o stampati: ecco, allora, i profilati per i forni ad aria calda, i tubi per le condutture di ossigeno e aria calda e le cappe dei sistemi di accensione. La superficie del silicone è repellente all’acqua e non aderisce ai materiali appiccicosi.

Le proprietà sigillanti

Anche nel settore edile il silicone è alquanto diffuso e fa registrare un notevole apprezzamento, per esempio per le sue proprietà sigillanti. Infatti, vi si può ricorrere per il riempimento di fessure nel legno e, più in generale, per riparare le crepe nel cartongesso e sulle superfici murarie. Questo materiale, inoltre, è utile per sigillare i lavandini, i pannelli solari, i box doccia, le finestre, le porte e i mobili in legno. Si tratta di un ottimo isolante per i sottotetti, per i battiscopa e per le pareti prefabbricate, aiutando a contrastare le infiltrazioni d’acqua. Sul mercato si può distinguere il silicone acetico dall’acrilico: il primo è consigliato per gli ambienti umidi della casa mentre il secondo si può usare sul calcestruzzo e sul cartongesso, che sono materiali porosi.

Tutte le buone ragioni per scegliere il silicone

Come si è visto, non sono certo pochi i motivi per puntare sul silicone: è un materiale che può essere pigmentato con facilità e che non invecchia; inoltre, riesce a conservare le proprie caratteristiche meccaniche e fisiche sia alle basse che alle alte temperature. Adatto a entrare a contatto con gli alimenti, il silicone può essere conduttivo, espanso o autoestinguente, ed è disponibile in varie forme, anche come gel o fluido. Ecco perché, oltre che nei settori già menzionati, esso viene usato in maniera frequente anche nell’industria alimentare e in quella cosmetica.

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta