CASSAZIONE: STUPRO E' MENO GRAVE SE RAGAZZINA HA 'ESPERIENZA'. ACCOLTO RICORSO 'PATRIGNO' CHE ABUSO' FIGLIOCCIA 14ENNERoma, 3 gen – Ancora un caso di cronaca figlio del degrado e dell’immigrazione incontrollata, stavolta fortunatamente senza gravi conseguenze. Stavolta si tratta di una tentata violenza sessuale.

Il fatto è avvenuto a Rocca Cencia, a Roma. Ieri, verso le cinque del pomeriggio, una ragazza straniera di 19 anni, dopo aver trascorso una giornata in un albergo del centro a lavorare come cameriera, è stata avvicinata alla fermata dell’autobus da un romeno ubriaco, trasandato e con la camicia tutta sbottonata sul davanti.

L’uomo le ha chiesto il prezzo per una prestazione sessuale, forse scambiandola per una prostituta. La donna ha cercato di allontanarlo, ma il tizio ha insistito, facendosi sempre più molesto, fino ad avventarsi sulla donna, bloccandola, palpeggiandola e tentato di trascinarla in un luogo appartato.

La ragazza però ha trovato la forza di reagire, riuscendo a vincere la resistenza del maniaco e a fuggire. Sul posto, avvertiti da una passante che ha telefonato alle forze dell’ordine, sono giunti gli agenti del Reparto Volanti della Questura che, dopo essersi assicurati delle condizioni di salute della ragazza, hanno raccolto le prime informazioni e si sono messi alla caccia del 37enne.

Intercettato poco dopo, non distante da dove si erano verificati i fatti, l’uomo è stato identificato e accompagnato negli Uffici del Commissariato Casilino dove, al termine degli accertamenti, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale.

Giuliano Lebelli

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here