Il Primato Nazionale mensile in edicola

Sono molte le persone che desiderano perdere peso. Non si tratta solo della tanto temuta prova costume, ma anche di una questione di salute. Sì, i chili in eccesso possono infatti comportare tutta una serie di conseguenze negative per l’organismo. Pensiamo al colesterolo alto, al diabete, all’ipertensione, ai problemi cardiocircolatori, giusto per fare qualche esempio.



A quanto pare il crossfit è un’attività sportiva eccellente per tutti coloro che vogliono perdere peso. Come dimagrire con il crossfit? Andiamo a scoprire insieme tanti utili suggerimenti.

Black Brain

L’importanza di affidarsi ad istruttori esperti

Ricorda prima di tutto di non affidarti mai al caso. È importante essere nelle mani di persone esperte, specializzate in crossfit, come il team di www.crossfitfarnese.com. Affidandosi ad istruttori esperti si ha la possibilità di imparare ad effettuare gli esercizi nel modo corretto. Il rischio con il fai da te è infatti quello di non mantenere una corretta postura e di non riuscire a dare davvero il meglio. Inoltre gli istruttori esperti sanno valutare quali siano le parti del corpo su cui è bene lavorare di più. Sanno valutare quali esercizi e circuiti sono più adatti per i propri obiettivi di dimagrimento. Gli istruttori esperti sanno dare utili consigli anche sulla frequenza di allenamento e sull’alimentazione. Si tratta insomma di un modo per essere seguiti davvero al meglio.

Dimagrire con il crossfit? Assolutamente si! 

Ogni attività sportiva permette di perdere peso. Purtroppo però oggi come oggi molte persone non hanno chissà quanto tempo da dedicare allo sport. Proprio per questo motivo il crossfit è una valida scelta. È un allenamento che richiede infatti meno tempo rispetto ad altre attività sportive.

Il crossfit è un’attività sportiva che permette di bruciare molte calorie. Bruciando calorie, ecco che è possibile eliminare i chili di troppo in fretta. Ovviamente però questo è possibile solo associando al crossfit una sana e corretta alimentazione. Il crossfit non permette solo di perdere peso. Consente anche di tonificare tutte le fasce muscolari del corpo. Il corpo diventa quindi con il passare del tempo più armonioso, più bello, più asciutto. Non solo, il crossfit permette di migliorare il metabolismo. Se il metabolismo diventa più veloce, è più semplice bruciare calorie e grassi.

Dimagrire con il crossfit: quante volte allenarsi?

Credere però che basti allenarsi un paio di volte al mese per riuscire ad ottenere questi risultati è del tutto sbagliato. È necessario allenarsi ogni settimana in modo costante. Si consigliano almeno due o tre sessioni di allenamento a settimana. Se poi è possibile allenarsi con una maggiore frequenza, tanto meglio ovviamente. Ciò che conta è prestare attenzione ai segnali del proprio corpo. Se ci si sente eccessivamente stanchi, è possibile che ci si stia allenamento con una frequenza eccessiva. Meglio allenarsi una volta in meno, così da non correre il rischio di poter avere un infortunio. In caso di infortunio, è infatti poi necessario fermarsi per un po’ di tempo. E questo potrebbe voler dire vedere i propri piani di dimagrimento andare in fumo.

Dimagrire con il crossfit: non controllare mai la bilancia quotidianamente

Molte persone credono che la cosa migliore da fare quando si desidera perdere peso sia pesarsi ogni giorno. Assolutamente no! Anzi, potrebbe essere controproducente. È prima di tutto necessario ricordare che il crossfit comporta un aumento della massa magra piuttosto veloce. Proprio per questo motivo durante il primo periodo di allenamento è possibile vedere l’ago della bilancia salire. Si consiglia quindi di evitare di pesarsi per almeno 2-3 settimane.

A questo punto è possibile iniziare a pesarsi una volta alla settimana. È bene scegliere un giorno della settimana e un orario ben preciso. Pesarsi sempre nello stesso momento è infatti importante. Inoltre sarebbe bene pesarsi al mattino appena svegli, prima di aver fatto colazione, dopo essere andati in bagno per i propri bisogni.

Anziché utilizzare la bilancia, potrebbe essere una buona idea usare un classico metro da sarta. Con il metro è possibile infatti notare se si sono persi dei centimetri nelle zone più difficili del proprio corpo. In alternativa, è possibile prendere quel paio di jeans in cui non si riesce ad entrare da anni e provarli di tanto in tanto. Questi metodi funzionano molto meglio della bilancia! Non sono i chili in sé infatti che contano, ma la quantità di grasso presente sul nostro corpo.

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta