La flora intestinale costituisce circa il 70% dell’intero sistema immunitario. I batteri che ne fanno parte sono alleati fondamentali dell’organismo e contrastano l’azione di quelli nocivi che causano danni e squilibri; sono, inoltre, responsabili della corretta digestione di importanti sostanze nutritive e costituiscono una fonte di sostentamento per le cellule intestinali. Laddove la flora sia stravolta dall’uso di farmaci o da patologie specifiche, questa barriera benefica tende a indebolirsi ed è opportuno intervenire con integratori alimentari, come le capsule di Enterolactis Plus.

Enterolactis Plus contiene circa 24 miliardi di fermenti lattici vivi, presenti in ciascuna capsula, e ripristina efficacemente la flora batterica già dalla prima assunzione, specie se avviene a stomaco vuoto. Di origine umana e quindi ottimamente tollerato, questo integratore contiene il lactobacillus casei, il batterio più versatile e positivo tra i probiotici. Può essere usato sia dagli adulti che dai bambini e i benefici si possono avvertire sin da subito. Per acquistare questo prodotto a un prezzo vantaggioso, è possibile affidarsi alle risorse messe a disposizione dal web, assicurandosi di rivolgersi a farmacie online serie e con una lunga esperienza alle spalle, come per esempio la Farmacia Loreto Gallo, che è presente nel settore da oltre 15 anni e attualmente è per fatturato una delle prime farmacie in Italia.

Tra le cause che possono portare a stravolgimenti della flora intestinale, vi è senz’altro l’assunzione di medicinali quali gli antibiotici: la loro azione di eliminazione dei batteri nocivi, infatti, non è diversificata e possono risentirne negativamente anche quelli benefici che popolano l’intestino, causando squilibri che portano a infiammazioni, diarrea o persino infezioni funginee. Gli stessi effetti possono essere provocati da alcuni antinfiammatori, inibitori della pompa protonica (più noti come antiacidi o gastroprotettori) o la Metformina, usata per il diabete di tipo 2. Anche l’abuso di alcune tipologie di farmaci, infine, inficia negativamente: lassativi, analgesici e antidepressivi possono diventare nemici dei batteri “buoni” dell’intestino, se consumati senza il consiglio del medico.

Ma non sono solo, la flora batterica intestinale (denominata anche microbiota intestinale) potrebbe risentire anche di un’alimentazione scorretta o poco equilibrata, priva di fibre o ricca di cibi raffinati, quali gli zuccheri complessi, ovvero i carboidrati, e i dolci. Le fibre regolano ottimamente il transito intestinale e vanno assunte regolarmente, ma senza esagerare, mangiando frutta e verdura nelle dosi suggerite da una dieta sana. Consumi eccessivi di alcool o cattive abitudini quali il fumo sono da evitare assolutamente per la salute in generale, ma anche per quella del microbiota dell’intestino. Persino lo stress o una vita sregolata sono fattori di rischio non indifferenti: il cortisolo, detto anche ormone dello stress, infatti, viene rilasciato nel sangue e provoca danni al sistema nervoso come all’intestino, veicolato dalla circolazione.

Un microbiota intestinale alterato, non solo provoca disturbi a livello locale, ma è causa del malassorbimento di vitamine sintetizzate proprio nell’intestino, o la scarsa produzione di altre, quali la B12 e la K. La prima è fondamentale per la salute dei sistemi immunitario, circolatorio e nervoso, nonché per la produzione di globuli rossi, mentre la seconda si lega a determinate proteine coinvolte nella densità ossea e contribuisce alla corretta coagulazione del sangue. Ne consegue che possono presentarsi disturbi che vanno dalla stanchezza cronica alle allergie, accumulo di sostanze tossiche per l’organismo, fino ad arrivare a malattie più gravi come quelle autoimmuni, che favoriscono persino l’insorgere di patologie tumorali.

L’assunzione di probiotici e integratori alimentari come Enterolactis Plus, quindi, può rappresentare un valido supporto per ripristinare una flora intestinale danneggiata, ma bisogna innanzitutto ricercare uno stile di vita sano e privo di eccessi dannosi. Persino lo sport, riducendo i livelli di stress, si rivela fondamentale.

Commenta