Andare dal dentista per una visita di controllo dovrebbe essere un’abitudine diffusa, eppure dalle più recenti ricerche statistiche risulta che molti italiani trascurano la propria igiene orale e vanno di rado dal dentista. Per saperne di più su questo argomento è utile dare un’occhiata all’infografica “Italiani dal dentista: abitudini e statistiche”, realizzata dallo studio dentistico Masterdent.

Il primo dato in evidenza è quello relativo alla percentuale di italiani che vanno dal dentista almeno una volta all’anno: solo il 38%, mentre la larga maggioranza delle persone ha rinunciato a farsi visitare per motivi economici (l’85% del totale di chi non va mai dal dentista).

Quante persone riescono a mantenere i denti sani?

I dati sull’igiene orale sono correlati a quello delle visite odontoiatriche: chi rinuncia a farsi controllare, in molti casi, cura poco l’igiene orale quotidiana, poiché il 33% degli italiani lava i denti una volta sola al giorno e il 25% lo fa solo quando se ne ricorda.

La conseguenza di queste abitudini errate è che sono solo 3 su 10 gli over 40 ad avere mantenuto tutti i propri denti; il dato ancora più allarmante è quello su chi ha perso più denti, 1 persona su 4 ne ha persi addirittura 8 o più!

Le tariffe dei dentisti, in media

Il tasto dolente, come abbiamo accennato, è quello del prezzo delle prestazioni odontoiatriche, come illustrato nell’infografica. Questo varia molto tra studio privato, centro che fa parte di una catena e ospedale: le tariffe più basse sono garantite dalle strutture pubbliche, ma purtroppo la qualità dei servizi non è sempre soddisfacente.

Gli interventi odontoiatrici sono particolarmente importanti, poiché anche la minima trascuratezza può causare problemi in futuro. Perciò è sempre meglio affidarsi a studi dentistici altamente qualificati e forniti di attrezzature all’avanguardia, evitando soluzioni improvvisate (come i trattamenti effettuati a basso costo nei Paesi dell’Est europeo).

Riguardo la differenza di costo fra pubblico e privato si nota che, ad esempio, la devitalizzazione di un dente costa 300 € da un dentista, 185 € in un centro dentistico e 100 € in ospedale (escluse però le spese di ticket e senza tenere conto dei tempi di attesa, spesso lunghissimi).

Non è un caso che il 90% dei pazienti scelga il dentista tradizionale, sebbene costi di più; il rapporto di fiducia e la necessità di rivolgersi a un professionista che ci conosce da tempo sono elementi essenziali per chi tiene alla salute dei propri denti.

 

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

1 commento

  1. Alcune cliniche dentali italiane sono ben organizzate ma è chiaro che quando vai in Croazia nei centri più prestigiosi vedi una differenza abissale per prezzi e qualità…….. comprendo benissimo che le strutture croate all’avanguardia non debbano subire le tasse e le gabelle della pseudo democrazia italiana ma è altrettanto innegabile che in Italia vi sia una casta di professionisti in ambito dentale che praticano prezzi esagerati ed immotivati…….. insomma,un paese per furbi,in cui molti non si curano più. Direi oltremodo avvilente e desolante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here