Il Primato Nazionale mensile in edicola

rom_zingari_nomadi-2Pistoia, 30 dic – Una donna in lacrime: le hanno rubato la sua borsa Gucci del valore di 500 euro contenente gioielli per seimila euro. Un furto in una villa dei quartieri bene? Tutt’altro. La particolarità di questa storia, infatti, è che l’atto criminale è stato compiuto all’interno del campo rom di via Ciliegiole, a Pistoia.



Secondo quanto riporta il quotidiano toscano La Nazione, Nadira Adzovic, nomade di 71 anni, domenica mattina è rientrata nel suo bungalow e ha visto che la sua borsa di Gucci lasciata sopra l’armadio di camera coperta da un piumino non c’era più. Da lì la decisione immediata di denunciare il fatto alla polizia, accorsa sul posto intorno alle 13.

La donna ha raccontato di essersi tolta tutti i gioielli a causa di una redente operazione. “Poi – ha raccontato Nadira – un’amica è venuta da me, raccontandomi che aveva comprato una borsa di Gucci come la mia. Le ho detto che non ci credevo, che la volevo vedere insieme alla mia per vedere se fosse originale. Lì ho scoperto che la borsa non c’era più”.

Donne in un campo rom che confrontano le loro borse di Gucci dal costo dello stipendio mensile di un precario medio, come fossero dame dell’alta società al country club. E una delle due borse è piena zeppa di gioielli. Cose inimmaginabili. O forse, in questo caso, sin troppo immaginabili.

Giuliano Lebelli



La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta