Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 11 ott – Giacomo Ghilardi, sindaco di Cinisello Balsamo, popoloso comune alle porte di Milano, parteciperà a un convegno sull’immigrazione dal titolo Oltre il confine, che CasaPound ha organizzato per il prossimo 25 ottobre a Monza. Qualcuno potrà dire: “Bene!”. Altri: “E allora? Fatti suoi”. La sinistra locale, invece, ha pensato bene di gridare allo scandalo. “Oltre il confine è proprio dove si è spinto quello che dovrebbe essere il primo cittadino”, si legge in un comunicato, infarcito di insulti contro Cpi, che per serietà non riportiamo integralmente. “Partito Democratico, ‘Cinisello Balsamo Civica’, ‘La Città Giusta’ e Partito Socialista Italiano – prosegue l’invettiva – esprimono una condanna dura e netta rispetto a questa decisione, una macchia indelebile su chi dovrebbe rappresentare tutta la città e concorrere a isolare forze di chiara ispirazione neofascista”. Come detto, stendiamo un velo pietoso sul resto della nota “democratica”.

In difesa di Ghilardi

In difesa del sindaco si pronuncia il consigliere comunale leghista Augusto Meroni, che parla di “ennesima strumentalizzazione della sinistra cinisellese (capitanata come al solito dal Pd) sulla possibile partecipazione del sindaco Ghilardi al convegno di CasaPound a Monza. La stessa cosa era avvenuta tempo fa per la partecipazione del sindaco al convegno di Verona sulla famiglia”. Prosegue Meroni: “Ogni volta che non si rispetta il pensiero unico della sinistra democratica (democratica si fa per dire), puntualmente si subisce la gogna mediatica e gli attacchi degli ultras rossi nostrani. Talmente faziosi e di parte, da non riuscire nemmeno a capire che una partecipazione a un convegno non vuole dire una condivisione delle idee, ma libero confronto di opinioni diverse”. Dopo altre considerazioni molte dure nei confronti dei lividi avversari, il consigliere rifila loro una stoccata che rivela un recente episodio decisamente vergognoso. “Per ultimo – chiosa – mi rattrista e mi fa pensare il fatto che settimana scorsa, alla commemorazione in memoria di Norma Cossetto, nessuno della sinistra si sia presentato. Io sto con il sindaco”.

Il programma dell’incontro

Ecco, intanto con Giacomo Ghilardi a discutere di immigrazione “senza veli e ipocrisie”, nel convegno di Monza che vedrà come coordinatore il giornalista Antonio Rapisarda, ci saranno anche i deputati Jari Colla (anch’egli della Lega) e Marco Osnato (Fratelli d’Italia), Angela De Rosa di Cpi Lombardia e Francesca Totolo, esperta della materia, firma del Primato Nazionale. Tutta gente da mettere all’indice secondo una sinistra che a Cinisello Balsamo non è né migliore né meno scontata che altrove. Tutta gente che se ne farà una ragione.

Fabio Pasini

1 commento

  1. Strano che non fossero antidemocratici un tempo quei sindaci che presenziavano a manifestazione dove veniva esposte allegramente foto di Stalin e altri compagni di merende…

Commenta