Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 15 giu – Ventisei vittime, il dato più basso registrato in Italia da inizio epidemia di coronavirus, il cui impatto si fa sempre meno devastante. L’odierno bollettino della Protezione Civile fotografa viceversa una situazione non propriamente consolante in Lombardia, perché se è vero che come al solito la gran parte dei contagi avvengono in questa regione, nelle ultime 24 ore il dato è ancora più evidente: dei 303 tamponi positivi ben 259 sono in Lombardia. Dunque il 85,4% dei contagi.

I dati delle altre regioni sono al contrario decisamente rassicuranti, perché soltanto l’Emilia-Romagna ha registrato più di 10 contagi: per l’esattezza 11 nuovi positivi. Questi invece i dati delle altre regioni: 8 casi in Toscana, 8 in Liguria, 4 nelle Marche, 4 in Campania, 3 nel Lazio, 2 in Piemonte e 1 in Veneto, Sicilia, Puglia e Trentino Alto Adige. Nessun nuovo positivo nelle altre 8 regioni: Friuli Venezia Giulia, Umbria, Abruzzo, Sardegna, Calabria, Valle d’Aosta, Molise e Basilicata.

Tutti i dati di oggi

Morti: come detto oggi sono morte 26 persone, ieri i decessi erano stati 44. In totale in Italia sono 34.371 le vittime dall’inizio dell’epidemia.

Guariti: oggi sono guarite 640 persone, ieri l’incremento era stato di 1.505. In totale dall’inizio dell’epidemia in Italia sono guarite 177.010 persone.

Ricoverati: prosegue il calo dei pazienti ricoverati in terapia intensiva, dove oggi si trovano 207 persone: 2 in meno rispetto alla giornata di ieri. In calo anche le persone ricoverate con sintomi, ad oggi 3.489: -105 rispetto a ieri. Mentre in isolamento domiciliare vi sono 22.213 persone, anche in questo caso in calo: -258 rispetto a ieri.

Malati: prosegue anche il calo delle persone attualmente positive. Oggi il calo è stato di 365 unità, ieri era stato di 1.211. I nuovi positivi, come detto, sono 301. Ieri erano stati 338.

Come al solito quest’ultimo dato va analizzato considerando il rapporto tra tamponi effettuati e casi individuati. Oggi sono stati effettuati 28.107 tamponi, a fronte dei 56.527 di ieri. Il rapporto è dunque di 1 malato ogni 93,4 tamponi effettuati: 1,1%.

Alessandro Della Guglia

1 commento

Commenta