Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 3 feb – L’Istituto Spallanzani ha emesso oggi un nuovo bollettino sulle condizioni dei pazienti ricoverati: “È ricoverato allo Spallanzani da ieri sera un paziente straniero in condizioni compromesse attualmente si trova in rianimazione. È in corso sul paziente il test del coronavirus e si attendono i risultati”.

Arrivato in crociera

Secondo quanto riporta Etrurianews.it, l’uomo, un cittadino irlandese, è arrivato ieri mattina a Civitavecchia a bordo della Msc Grandiosa. I passeggeri sono sbarcati un’ora in ritardo rispetto a quanto preventivato; si temeva una situazione simile a quella verificatasi a causa di un sospetto di coronavirus sulla Costa Smeralda. I sanitari di bordo nel corso delle operazioni di sbarco avrebbero chiamato i sanitari del 118, che sarebbero poi sopraggiunti con una normale autoambulanza per soccorrere l’uomo che appariva riportare i sintomi di una polmonite.

Non sembra coronavirus

Dal molo sarebbe poi stato trasportato all’Ospedale Civile San Paolo e da qui direttamente allo Spallanzani. Secondo quanto riferisce Adnkronos, nel caso dell’uomo non sembrerebbero esserci le caratteristiche di un caso di nuovo coronavirus. L’esito finale dovrebbe esserci comunque dopo le 15 e 30.

Critiche del sindaco di Civitavecchia

Sempre secondo quanto riferisce Etrurianews, l’iniziativa dei sanitari a bordo di contattare l’ambulanza senza passare attraverso le procedure stabilite per i casi di coronavirus avrebbe spinto il sindaco di Civitavecchia e l’unità di crisi aperta per gestire la cosa “a valutare tutte le iniziative da intraprendere, a cominciare con il segnalare il fatto all’autorità giudiziaria per accertare eventuali responsabilità penali a carico di chi ha minimizzato e fatto gestire il caso come se tutti i protocolli imposti anche dal Ministero della Salute non esistessero”.

Condizioni dei pazienti cinesi

Dallo Spallanzani, nel frattempo, rendono altresì noto che le “condizioni generali di salute della coppia di coniugi cinesi positivi al test del nuovo coronavirus sono stazionarie. Entrambi presentano polmonite virale con interessamento alveolo interstiziale bilaterale”.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta