Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 26 mar – Nuovi dati resi noti nell’odierna conferenza stampa della Protezione Civile. Dopo quattro giorni di costante calo, purtroppo è risalita la curva dei casi di coronavirus in Italia. Il numero complessivo dei contagiati, compresi dunque vittime e guariti, è di 80.539. I positivi di oggi sono 6.153, ovvero quasi mille in più rispetto a ieri quando ne erano stati registrati 5.210. Ci avviciniamo purtroppo al triste primato mondiale dei casi, detenuto ad oggi sempre dalla Cina con 81.869 positivi.

Non sono d’altronde affatto confortanti neppure i dati della Lombardia, perché nella regione italiana più colpita dal coronavirus oggi sono stati registrati circa 800 casi in più rispetto all’aumento registrato ieri. In Italia ad oggi i positivi sono 62.013, ovvero 4.492 in più di ieri. Il totale dei guariti è di 10.361 guariti, cioè 999 più di ieri, quando erano stati 1.036. Diminuiscono i decessi: 662 nella giornata di oggi (ieri erano stati 683).

Dall’inizio dell’epidemia il totale dei morti in Italia è di 8.165. La Protezione Civile ha inoltre fatto sapere che oggi si contano 24.753 positivi ricoverati in ospedale, 3.612 in terapia intensiva e 33.648 in isolamento domiciliare. “Stiamo cercando di capire il perché dell’aumento nuovo della curva dei contagi, potrebbe essere un accumulo dei risultati dei test fatti nei giorni precedenti, ma è un’ipotesi”, ha dichiarato il vicecapo della Protezione Civile, Agostino Miozzo, che anche oggi ha sostituito Angelo Borrelli in conferenza stampa.

Appello agli infermieri

“Da oggi alle 20 è aperto online l’appello per reclutare infermieri, all’indirizzo infermieripercovid.protezionecivile.it. Nei prossimi giorni speriamo di aggiungere un numero importante di infermieri per dare respiro ai colleghi sui territori”, ha dichiarato  Miozzo durante la conferenza stampa. “E’ importante che ci sia un rallentamento della curva, ma non possiamo aspettarci un’improvvisa diminuzione. Dobbiamo osservare nei prossimi giorni gli effetti delle decisioni prese, stiamo già analizzando la ragione del piccolo incremento di oggi“, ha specificato il vicecapo della Protezione Civile.

Alessandro Della Guglia

1 commento

  1. Non vi allarmate. I contagiati accertati aumentano con l’aumentare del numero dei tamponi.
    Se in un giorno si fanno più tamponi in quel giorno aumentano i contagiati rispetto al giorno precedente.
    Perciò i contagiati accertati sono aumentati perché sono stati fatti più tamponi !

Commenta