Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 8 mag – Bollettino quotidiano della Protezione Civile sul coronavirus in Italia. I decessi in Italia le vittime sono adesso più di 30mila: confermate 30.201. Oggi infatti sono morte altre 243 persone (ieri i decessi erano stati 274) mentre gli altri dati restano sostanzialmente stabili rispetto ai giorni scorsi. Prosegue il calo dei malati, ovvero delle persone attualmente positive: 1.663 in meno rispetto alla giornata di ieri, quando il calo era stato di 1.904. Rilevati poi meno contagi nelle ultime 24 ore rispetto a ieri: 1.327, ieri ne erano stati registrati 1.401.

Sangue di Enea Ritter

Buone notizie dai reparti ospedalieri. In netto calo i pazienti ricoverati in terapia intensiva, dove ad oggi si trovano 1.168 persone: 143 pazienti in meno rispetto a ieri. Ricoverati con sintomi in ospedale ci sono invece 14.636 paziente, anche in questo caso netto calo: 538 meno di ieri. Mentre in isolamento domiciliare si trovano 72.157 persone, -982 rispetto alla giornata di ieri. Nelle ultime 24 ore sono poi guarite dal coronavirus altre 2.407 persone, per un totale ad oggi di 99.023. L’incremento di ieri era stato di 3.031 unità.

Black Brain

Verso curva decrescente in tutte le regioni

Come al solito i dati sulle persone risultate positive vanno analizzati in base ai tamponi effettuati. Oggi ne sono stati fatti 63.775, un po’ meno dunque rispetto a ieri quando i tamponi effettuati erano stati 70.359. Il rapporto, tra tamponi effettuati e casi individuati, è comunque incoraggiante: 1 malato ogni 48,1 tamponi fatti, cioè il 2,1%.

Silvio Busaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) ha precisato che la curva dell’epidemia “va decrescendo” ed “è un segnale che prosegue”. Da notare poi, come fatto notare dallo stesso Brusaferro durante la conferenza stampa dell’Iss, che “stiamo andando verso un numero più basso in tutte le regioni“.

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta