Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 24 lug – Vittorio Feltri, a quanto pare, è inorridito davanti ad un video di Giuseppe Conte in cui l’ex premier commetterebbe non uno, bensì due errori grammaticali. Per il capolista di Fratelli d’Italia a Milano si sfiorerebbero vette degne di Luigi Di Maio.



Feltri bacchetta Conte

Vittorio Feltri, come al solito molto attivo e “tranchant” su Twitter, commenta un video dell’ex premier: Conte in un video dice: “Non possiamo tollerare che arrivano dei migranti, addirittura positivi, e vadino in giro liberamente”.”. E poi arriva, inevitabile, il massacro: “Due righe due errori macroscopici. E questo signore ha fatto il premier. Peggio di Di Maio. Figure di merda”.

Colpo grosso della Meloni: Feltri capolista FdI a Milano

Come scritto sopra, Vittorio Feltri oltre alla carriera da giornalista potrà annoverare nel suo curriculum anche quella di politico. “Sono estremamente fiera di annunciare che il direttore Feltri ha deciso di iscriversi a FdI ma anche e soprattutto che lo abbiamo convinto, con facilità, a guidare la lista di FdI alle prossime elezioni amministrative“. Così la Meloni ha presentato Feltri. Per la leader di FdI il direttore editoriale di Libero “rappresenta tanto per la storia del giornalismo italiano e per le menti libere di questo Paese. Lui è la dimostrazione che si può fare strada quando si ha coraggio”.

Feltri e il Ddl Zan

Ma Feltri non ha perso il suo usuale spirito  critico, anzi: pochi giorni fa, interrogato sul Ddl Zan da Adnkronos, si è dimostrato ben felice che che la discussione sia slittata a settembre: “Questo ddl  che ho tentato anche di leggere mi sembra una boiata pazzesca. Mi auguro che non si tratti solo di una sospensione ma di una tumulazione. Le nostre opinioni le stabilisce la legge? Mi sembra tutto ridicolo, fuori dal mondo”.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta