Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 nov – L’auto del console onorario della Turchia ha preso fuoco oggi a Genova intorno alle 15. Le fiamme hanno danneggiato in particolare la parte anteriore della vettura, una Smart, parcheggiata in un posteggio riservato al corpo consolare nel quartiere residenziale di Castelletto. I vigili del fuoco e i carabinieri sono giunti sul posto, mentre la procura del capoluogo ligure ha aperto un fascicolo per incendio doloso.

Secondo attacco al consolato turco

“Ci sono indagini in corso”, ha dichiarato il procuratore capo Francesco Cozzi. Molto probabilmente si è infatti trattato di un gesto doloso, un attacco incendiario mirato al mezzo di un rappresentante diplomatico turco. Nelle prossime ore il fascicolo potrebbe passare alla Direzione distrettuale antimafia e antiterrorismo.

Non è da escludere che, nel caso appunto fosse confermato il gesto doloso, che gli autori possano essere legati a coloro che a inizio ottobre imbrattarono con della vernice rossa il portone del consolato turco. Quel gesto, come probabilmente quello odierno, sarebbe da ricollegare all’invasione da parte dei soldati turchi dei territori controllati dai curdi nel nord della Siria.

Eugenio Palazzini

Commenta