Roma, 20 feb – Uno dei passeggeri del traghetto italiano in fiamme al largo dell’isola greca di Corfù è stato trovato vivo ed evacuato dall’imbarcazione in fiamme. Lo confermano fonti dell’Afp e dell’Ansa. L’uomo – un cittadino lituano, riferisce l’Agi -, è stato avvistato a poppa della nave e ha preso contatto con i soccorritori, hanno detto le autorità greche senza fornire ulteriori dettagli.

Incendio traghetto, un disperso trovato vivo a poppa

La conferma poi arriva dalla tv greca Skai che mostra una foto del sopravvissuto mentre scende dalle scalette della nave per raggiungere i soccorritori. La notizia, riferisce l’emittente televisiva greca, è stata confermata dal ministro della Navigazione, Yiannis Plakiotakis.

Stamattina rientrano in Puglia i 64 italiani che erano a bordo

Intanto sbarcheranno questa mattina in Puglia i 64 italiani, 21 passeggeri e 43 membri dell’equipaggio, che erano sull’Euroferry Olympia. Insieme agli italiani arriveranno anche molte delle persone salvate nel corso dell’evacuazione. Sul traghetto c’erano 237 passeggeri e 51 membri dell’equipaggio, più due clandestini. Si continuano a cercare i 12 dispersi. Non è chiaro se l’uomo trovato vivo faccia parte della dozzina.

Si cercano ancora 12 dispersi, sono camionisti bulgari e greci

Intanto prosegue la ricerca dei nove camionisti bulgari e dei loro tre colleghi greci che ancora mancano all’appello. L’ipotesi più verosimile è che siano rimasti intrappolati a bordo. E’ plausibile che al momento in cui è scattato l’allarme fossero a dormire nei loro camion, anche se è vietato dal regolamento di bordo. Le operazioni di soccorso sono complicate dalla presenza di focolai ancora accesi, rinvigoriti dal vento che nelle ultime ore ha preso a soffiare sempre più forte. Dal traghetto si alza una densa colonna di fumo, visibile da grande distanza.

Ludovica Colli

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta