Roma, 19 nov – “No al lockdown per colpa dei non vaccinati, è intollerabile“: il solito Roberto Burioni si scaglia contro i cosiddetti (impropriamente) no vax. “Chiudere in casa i vaccinati per colpa di chi senza motivo razionale non si è vaccinato è come proibire la circolazione a tutti perché qualche irresponsabile guida ubriaco. Immensamente ingiusto e intollerabile”. Così il virologo su Twitter.



Burioni come le Regioni: “Intollerabile chiudere in casa i vaccinati per colpa di chi non si è vaccinato”

Burioni sempre su Twitter commenta la stretta anti Covid in diversi Paesi europei, come l’Austria, che ha ampliato le misure di lockdown a tutta la popolazione. A tal proposito il docente dell’università Vita-Salute San Raffaele di Milano torna sul confinamento inflitto solo ai non vaccinati. “Domanda per giuristi: un lockdown limitato ai non vaccinati (che non hanno infranto alcuna legge) sarebbe costituzionale?”, chiede sempre su Twitter.

Quell’odiosa equazione no vax=no green pass

Ma non lasciatevi ingannare: Burioni non vuole difender alcun diritto, anzi. Se la prende pure con la deputata Sara Cunial, che ha vinto il ricorso e può entrare alla Camera senza green pass. Infatti il virologo ritwitta il post del vicedirettore di Repubblica, Francesco Bei, che punta il dito contro le istituzioni. “Se le istituzioni devono dare l’esempio, lasciar entrare la deputata No Vax Cunial alla Camera senza Green Pass è un colpo molto grave alla credibilità dello Stato. Perché tutti gli altri lavoratori sì e Cunial no?”, scrive Bei. Forse perché niente può ostacolare il dovere di un parlamentare di andare a rappresentare i cittadini? A tal proposito fa specie che Burioni faccia l’equazione no vax=no green pass, mettendo tutti nel tritacarne.

Per il virologo il vaccino obbligatorio è l’unica via

Tornando al lockdown solo per i non vaccinati, che è quello che chiedono le Regioni al governo, Burioni avalla placidamente il concetto di punizione su misura. Anche perché lui i non vaccinati li odia proprio. Poi però mette in dubbio il metodo: confinare chi non ha fatto il vaccino è costituzionale? Si chiede. E allora cosa propone, il virologo? Forse il vaccino obbligatorio? Una cosa è certa: il virologo-star vede nel vaccino l’unica soluzione possibile per salvarsi dal Covid. E siccome ama sciare dalle parti di Bolzano invita i residenti a farsi il vaccino, se vogliono salvare la stagione.

Adolfo Spezzaferro

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

Commenta