Latina, 10 giu – Sabato scorso, a Latina, due donne sono state aggredite al volto da un magrebino in evidente alterazione dei sensi, che però è scappato non facendosi più trovare.

Una bottiglia di vetro rotta

L’aggressione si sarebbe verificata intorno alle 22:30. Le due vittime, entrambe residenti a Latina, sono state aggredite tra via Giulio Cesare e via Marchiafava da un uomo, di etnia nordafricana, che avrebbe iniziato a rivolgere alle due donne insulti e minacce. Intimorite dallo stato di alterazione dell’immigrato, le due donne non sono riuscite e scappare e sono rimaste intrappolate all’angolo della strada. L’uomo le minacciava con una bottiglia di vetro rotta.

Senza ragione

Poi, senza ragione apparente, l’uomo le ha aggredite con la bottiglia di vetro rotta, ferendole entrambe al viso e al collo. Le urla delle due ragazze e le loro richieste di aiuto hanno spinto il magrebino a darsi alla fuga, mentre le due donne, ferite e rimaste a terra, sono state soccorse dal personale medico del 118, arrivato sul posto con due ambulanze, nonché dagli uomini delle forze dell’ordine ai quali hanno rilasciato le loro deposizioni. In codice rosso al Santa Maria Goretti di Latina, le due ferite sono migliorate ma per una di loro si tratta ancora di essere tenuta in osservazione, mentre all’altra è stata data una prognosi di dieci giorni prima delle dimissioni. Forse a causa del fatto che ancora non si è riusciti a mettere le mani sul colpevole dell’aggressione, le autorità non hanno rilasciato ulteriori commenti sulle sue generalità e sui progressi dell’indagine.


Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here