Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 19 apr – Alla fine anche il medico curante “scarica” Andrea Scanzi. O per meglio dire chiarisce quanto davvero avvenuto: “Mi ha scritto lui per farsi vaccinare”. A parlare è il dottor Roberto Romizi, che finalmente rilascia alcune dichiarazioni sulla vicenda ai microfoni di Non è l’Arena. L’inviata del programma condotto da Massimo Giletti su La7 è infatti riuscita ad avere un confronto con il medico del giornalista aretino, dopo diversi tentativi andati a vuoto. Il dottor Romizi mostra un evidente imbarazzo nel rispondere alle domande, senza però evitarle. E racconta la sua versione dei fatti che con tutta evidenza getta un’ulteriore ombra sul caso che ha fatto discutere mezza Italia.



Scanzi, il medico di base: “Caregiver? Non conosco i genitori”

“È stato lui a contattarmi per dirmi che voleva farsi il vaccino? Questo mi sembra scontato. Mi ha scritto per chiedermi questo, senza voler passare avanti a nessuno”, dice il medico precisando però di non conoscere i genitori di Scanzi. Quindi di fatto non sa dire se il giornalista del Fatto Quotidiano sia davvero un caregiver? “Il termine ‘caregiver’ non mi ricordo che lo abbia usato. Ha detto di avere i genitori fragili, affetti da patologie importanti. Sono il medico solo di Scanzi, i genitori non li conosco”, precisa il dottor Romizi.

Black Brain

Ricordiamo che era stato lo stesso Scanzi a definirsi caregiver in una diretta Facebook: “Nel pieno rispetto delle regole, mi sono messo garbatamente nella lista dei disponibili al vaccino a fine giornata. Per non buttare via nessuna dose altrimenti gettata via. Categoria caregiver familiare, essendo figlio unico e avendo entrambi i genitori fragili”.

“Ho solo messo in contatto Scanzi con la Asl”

Poi, dopo qualche ora, il medico di base manda un messaggio Whatsapp all’inviata di Non è l’arena per fornire ulteriori delucidazioni sul proprio ruolo: “Il mio compito è stato solo quello di mettere in contatto Scanzi con la Asl”. E “una precisazione per esempio è che il medico di famiglia può solo vaccinare un suo paziente over 80 e non ha nessun potere decisionale sugli altri”. Chiaro, risaputo, sta di fatto però che anche il suo medico mette all’angolo lo spocchioso Scanzi.

Alessandro Della Guglia

 

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta