Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 24 lug – Un tam tam social che chiama a raccolta in tutta Italia manifestazioni contro il Green pass come quella che si è vista già a Torino.



“No Green pass” in tutta Italia

La manifestazione di oggi è denominata  “No Green pass day”, ma per altri gruppi Telegram e Facebook si chiama genericamente “World Wide Demonstration”, come  a sottolineare la dimensione mondiale delle mobilitazioni. L’appuntamento è per le 17.30 in più di venti piazze tra le quali, ovviamente, le città principali dello stivale: Milano, Bologna. Roma, Napoli e Palermo. Tutte le manifestazioni si propongo di opporsi all’ultimo decreto del governo Mario Draghi, che estende l’obbligo del Green pass anche per attività come ristoranti, cinema, palestre ed eventi culturali.

Anche gli esercenti protestano

“Il 40% degli esercizi a livello nazionale non ha aree all’esterno e le persone che non hanno ancora ricevuto la prima dose di vaccino sono 18 milioni”, afferma Lino Enrico Stoppani, presidente Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi). “Sono 18 milioni di clienti che certe attività rischiano di perdere”. Solo nel Lazio, stando a quanto dichiarato dal presidente di Fiepet-Confesercenti “una quota tra il 30 ed il 40 per cento dei bar e dei ristoranti italiani ancora non ha dehors o tavoli all’esterno, il più delle volte perche’ non ci sono spazi esterni adeguati. Di fatto, il green pass rappresenta per la ristorazione una restrizione, che ci porta indietro anziché avanti, e che rischia di sferrare un nuovo colpo mortale anche ai livelli occupazionali e all’indotto della filiera agroalimentare”.

Meloni: “Misura economicida”

“Sul Green pass non sono d’accordo” ha dichiarato la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni “la considero una misura inefficace, economicida, una misura che uccide la nostra economia. Nasceva da parte dell’Ue per favorire il turismo, applicato alla vita sociale, e in Italia quando non viene applicato negli altri Paesi vuol dire far fallire un’altra stagione turistica”.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

6 Commenti

  1. […] L’appuntamento in Italia è per le 17.30 in più di venti piazze tra le quali, ovviamente, le città principali dello stivale: Milano, Bologna. Roma, Napoli e Palermo. Tutte le manifestazioni sono ovviamente contro l’ultimo decreto del governo di Mario Draghi, che estende l’obbligo del Green pass anche per attività come ristoranti, cinema, palestre ed eventi culturali. […]

  2. […] L’appuntamento in Italia è per le 17.30 in più di venti piazze tra le quali, ovviamente, le città principali dello stivale: Milano, Bologna. Roma, Napoli e Palermo. Tutte le manifestazioni sono ovviamente contro l’ultimo decreto del governo di Mario Draghi, che estende l’obbligo del Green pass anche per attività come ristoranti, cinema, palestre ed eventi culturali. […]

Commenta