Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 24 lug – Anche CasaPound aderisce alle manifestazioni odierne contro il Green pass obbligatorio, misura che sarà in vigore dal 6 agosto e che, di fatto, renderà impossibile a chi non è vaccinato il potersi sedere in bar e ristoranti al chiuso, andare al cinema o anche solo in un museo.



Marsella (CasaPound): “Green pass misura orrenda”

“Parteciperemo a queste manifestazioni da cittadini, senza i nostri simboli. Spero siano proteste di popolo e che non vengano strumentalizzate” dichiarra ad Adnkronos Luca Marsella, consigliere municipale a Roma di CasaPound. “Non si tratta di essere negazionisti o NoVax” chiarisce Marsella “il Green Pass è una misura orrenda e ridicola che metterà a rischio le piccole e medie imprese: sarà un danno ulteriore per la nostra economia”.

La mobilitazione in Italia e nel mondo

Oggi attraverso chat Telegram e su gruppi Facebook è stato possibile chiamare a raccolta in tutta Italia manifestazioni contro il Green pass come quella che si è vista già a Torino. Sebbene su alcune chat sia denominata “No Green pass”, in altre invece viene denominata “World Wide Demonstration”. Basti pensare che oggi migliaia di manifestanti sono scesi in strada oggi nelle due più grandi città australiane: si sono contati iversi arrestati a Sydney e violenti scontri con la polizia. Alcuni cittadini hanno caricato gli agenti a cavallo a Sydney. A Melbourne, invece, migliaia di manifestanti hanno riempito le strade davanti al parlamento.

Le piazze in protesta

L’appuntamento in Italia è per le 17.30 in più di venti piazze tra le quali, ovviamente, le città principali dello stivale: Milano, Bologna. Roma, Napoli e Palermo. Tutte le manifestazioni sono ovviamente contro l’ultimo decreto del governo di Mario Draghi, che estende l’obbligo del Green pass anche per attività come ristoranti, cinema, palestre ed eventi culturali.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Salve, non ho mai seguito la politica né di Destra né di Sinistra. Questo, prima del covid e prima di cose come “ricatti vaccinali” contro i corpi delle persone.

    Ormai da diversi mesi, ho cominciato a seguire gli unici partiti che stanno cercando di salvare la vita alle persone come me: i partiti di Destra.

    Perciò, anche se non mi faccio illusioni, le cose stanno andando di male in peggio, voglio ringraziare tutti quei partiti di Destra che stanno manifestando contro green pass e obblighi vaccinali e simili violazioni della dignità umana.

    Pertanto, visto che in questo articolo si cita CasaPound, il mio ringraziamento va a CasaPound, vi ringrazio perché con i vostri tentativi state salvando la mia vita (anche quella di tanti altri, ovviamente) non solo dal punto di vista fisico ma anche psicologico. Grazie, di cuore, con tutta l’anima, perché se prima vivevo “beato”, ora, con tutta questa vicenda che sta, di minuto in minuto, calpestando la Costituzione e di fatto, mi ha già reso cittadino di serie Z, posso solamente offrirvi la mia eterna riconoscenza.
    Se anche per me le cose si metteranno male, non dimenticherò le persone, di Destra, che hanno fatto il possibile per salvarmi (-ci)

    La mia gratitudine, con tutto il mio cuore e l’anima, l’avrete. A prescindere da come andranno a finire le cose. Quindi grazie per averci provato.

    Ovviamente vi sosterrò fino alla fine per quanto mi sarà concesso. Io, e le persone come me. Che ormai siamo considerati “sotto-cittadini”.

    Mi rendo conto del tono deprimente del mio commento… sto passando giorni molto brutti. Ad ogni modo grazie per avermi dato speranza; sapere che siete al mio fianco è qualcosa che psicologicamente mi aiuta molto. Sto trovando sostegno e supporto proprio sui siti che parlano di partiti di Destra.

    Perciò, grazie ancora.

Commenta