Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 20 dic – Il servizio di taxi Libia-Italia è di nuovo in funzione a pieno regime. Questa mattina, infatti la nave Ocean Viking delle Ong Sos Med e Msf ha recuperatp 112 persone al largo delle coste libiche a bordo di un gommone preventivamente sgonfiato. Lo annuncia il team della nave su Twitter: “Stamattina 112 persone sono state salvate da un gommone a 34 miglia nautiche dalla costa libica dai team di Sos Mediterranee e Medici senza frontiere. Tra di loro ci sono 24 donne, 3 delle quali in stato di gravidanza e 38 bambini, il più piccolo di 3 mesi. Ora tutti sono al sicuro a bordo di Ocean Viking”, si legge sul social.

L’operazione di recupero dell’Ong francese Sos Mediterranée, che opera insieme a Medici Senza Frontiere, è avvenuta durante le prime ore del mattino. Scatta ora la seconda fase dell’operazione, che come di consueto prevede la ricerca di un “porto sicuro” per poter sbarcare. La nave prosegue quindi la sua missione: a raggiungerla nel Mediterraneo, come ricorda repubblica, ci sarà anche la Open Arms, in questo momento in navigazione verso la zona Sar libica. Ai posti di partenza anche la nave Alan Kurdi della Ong tedesca Sea Eye, che sta scaldando i motori per la prossima missione. Per quanto riguarda la Sea Watch 3, ci vorrà qualche giorno in più, ma dopo il dissequestro dell’imbarcazione potrebbe fare presto ritorno in mare.

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta