Il Primato Nazionale mensile in edicola

Ambulante senegaleseRoma, 3 mag – Un infarto potrebbe aver stroncato la vita di un ambulante senegalese abusivo di 53 anni mentre stava scappando per fuggire ai controlli della polizia municipale a Roma. Questa almeno sembrerebbe l’ipotesi più probabile sul tragico episodio è avvenuto nella tarda mattinata di oggi. Per gli ambulanti africani suoi amici invece le cose starebbero diversamente. “E’ stato investito da un motorino dei vigili urbani in borghese mentre scappava dal controllo. E’ caduto e ha battuto la testa”.

Gli agenti della Polizia Municipale però smentiscono quanto dichiarato dagli ambulanti africani: “Non esiste coinvolgimento diretto tra l’operazione antiabusivismo avvenuta stamattina e il decesso del cittadino senegalese avvenuto a circa 500 metri di distanza”. A sottolinearlo è il Comando della polizia di Roma Capitale. “Gli agenti intervenuti spiegano che non c’è stato alcun inseguimento – specificano dal Comando – Auspichiamo che chi indaga faccia luce sulla vicenda. Esprimiamo vicinanza alla famiglia dell’uomo e a tutta la comunità senegalese”.

Intanto sul lungotevere di Roma gli ambulanti africani hanno scatenato il caos. Il traffico è congestionato con inevitabili ritardi delle linee bus. Lunghe code sono state segnalate tra Ponte Amedeo Savoia e Ponte Garibaldi in direzione Ponte Testaccio e sul Lungotevere de’ Cenci dove decine di immigrati stanno manifestando contro la polizia municipale.  Alcuni ambulanti immigrati sono stati portati via dalle forze dell’ordine.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. …questa manifestazione dei colorati abusivi è stata autorizzata? A loro niente manganellate e fotosegnalazione?

Commenta