Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 27 apr – Nell’Italia del «salvatore della patria» Mario Draghi, le riaperture si stanno rivelando un clamoroso flop. Peraltro ampiamente prevedibile: tra proroga del coprifuoco, permessi validi esclusivamente all’aperto ecc. ecc., alla fine non ha riaperto quasi nessuno. E mentre l’Italia annaspa, c’è chi invece si sta tirando fuori dal pantano. Stiamo parlando della Repubblica di San Marino, che non solo ha abolito il coprifuoco, ma sta anche pensando a riaprire le discoteche. Tutte cose, insomma, che gli italiani possono vedere solo col binocolo.



San Marino abolisce il coprifuoco

Nella giornata di ieri, infatti, a San Marino è finito il coprifuoco: bar e ristoranti possono restare aperti fino all’ora che vogliono, e non esistono più limiti di spostamento all’interno del territorio della Repubblica. Tradotto in parole povere, i sammarinesi stanno assaporando un pezzo di ritorno alla normalità. Come precauzioni rimangono l’obbligo di indossare la mascherina e il divieto di creare assembramenti. Gli allentamenti sono stati possibili grazie a un’efficace campagna vaccinale con l’utilizzo di Sputnik e Pfizer. Certo, la Repubblica del Titano conta circa 35mila abitanti, un’inezia in confronto ai 60 milioni di cittadini italiani, ma intanto il traguardo è stato raggiunto con successo: contagi e decessi sono stati ridotti allo zero, e si è data la possibilità di vaccinarsi anche ai più giovani (anche se la maggior parte di loro non è intenzionata a aderire all’iniziativa).

Riapertura delle discoteche?

Dopo aver abolito il coprifuoco e aver fatto delle vere aperture, la Repubblica di San Marino non intende però fermarsi: per l’estate, infatti, il governo dei capitani reggenti sta pensando di varare nuovi protocolli che prevedono ulteriori allentamenti. Tra le opzioni sul tavolo c’è anche la riapertura delle discoteche (all’aperto, ovviamente) e di altri locali. L’obiettivo è quello di far ripartire gradualmente tutte le attività, sempre rispettando le norme anti-assembramento.

Vittoria Fiore

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta