Roma, 10 nov – “L’odio verso Liliana Segre è responsabilità di Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Liliana Segre è stata testimone dell’inferno, ma continua ad avere negli occhi la luce di chi non ha rancore. A lei vogliamo somigliare e non a chi avvelena l’Italia con parole di intolleranza e odio”. A scriverlo è il solito Roberto Saviano su Twitter. Il nientologo dalla fesseria facile, sovente carica di livore, anche questa volta non è riuscito a trattenersi dall’imputare colpe inesistenti ai suoi nemici politici. Proprio non ce la fa Saviano, non riesce mai a ricordare la regola basica di ogni espressione verbale, quella che la maestra insegna ai piccoli alunni già dalla prima elementare: prima di dar fiato alla bocca contate fino a dieci e a quel punto, se non avete nulla di sensato da dire, evitate di sparare baggianate senza senso. E invece il bardo sprezzante del nulla, ama ribaltare questo concetto.

“Diffondono odio e ignoranza”

In questo caso non si è neppure limitato a cinguettare un’accusa diretta a Meloni e Salvini, ha postato sempre su Twitter un video pubblicato da Fanpage in cui si lancia in un sermone ancor più pesante: “Liliana Segre finisce sotto scorta – afferma Saviano – perché siamo diventati un paese pericoloso. E’ odiata perché in quanto vittima della shoah ha deciso di prendere posizione, di intervenire nel dibattito pubblico. Questa è la scelta che la resa odiosa ai sovranisti, ai reazionari, ai fascisti, a tutta la schifezza populista che usa l’odio come strumento di presenza costante sia sui social che nella vita pubblica”. Di qui l’attacco delirante: “Quest’odio porta la firma di Salvini e Meloni – dice Saviano – due tra i peggiori politici del nostro tempo, la cui mediocrità alimenta la loro infinita brama di potere. Due guitti che stanno diffondendo odio e ignoranza”.

Minacciare “democraticamente”

E ancora, sempre rivolto ai due leader politici: “State solo raccogliendo la bile di persone disperate. Noi non apparteniamo a voi, ci fate schifo. Che ogni persona possa smontare questo odio, cercando di essere ogni giorno diverso da persone come voi”. Poi Saviano rincara la dose e passa alla “minaccia democratica”: “L’odio che state diffondendo vi si ritorcerà contro, contro di voi, contro le persone che vi sono intorno. Un giorno la storia farà i conti con voi, squallide figure che avete permesso che un’anziana signora dovesse finire sotto scorta”. Infine ribadisce meglio il concetto: “L’odio che infetta le vostre trasmissioni e i vostri giorni dev’esservi ributtato in faccia, democraticamente come sto facendo in questo momento. Il primo passo da fare è quello di non somigliare a Salvini e Meloni”.

Eugenio Palazzini

7 Commenti

  1. Tu fai schifo. Servo della gran sinagoga della finanza satanista. Questi venduti vogliono ridurci ad un ammasso di goym bestiali. Quanto ti pagano i sionisti del NWO per ridurre l’italia ad una giungla di neri, depravati lgbt, e buonisti funzionali idioti cattocomunisti? Sei Merda.

  2. Diffondere odio?… Io direi che, tutt’alpiu’, danno voce e, SOPRATTUTTO! ascolto, al RISENTIMENTO più che giustificato, e totalmente DERISO, MINIMIZZATO & INASCOLTATO di una forte percentuale di Italiani che si sta’ avviando a diventare MAGGIORANZA. Diffondere ignoranza?… E come si fa’?… Ignoranza significa: “IGNORARE” , non conoscere. Quelli che vorrebbero, non “diffondere”, ma avvolgere tutto in una cappa di IGNORANZA, sono proprio “persone” come quel saviaccio, che vorrebbero CANCELLARE, non solo le OPINIONI, ma persino l’ ESISTENZA di persone DISSIDENTI. Opinioni e presenze che, proprio secondo il BALORDO saviaccio, andrebbero IGNORATE dal “popolino” , reso appunto, IGNORANTE & DOMINABILE. In quanto all’ “odio” per la Senatrice, non può non diventare quanto meno ANTIPATICA una persona POTENTE, BEN REMUNERATA & INTOCCABILE che vuole tapparti la bocca, (quindi toglierti pure l’ ARIA ed ogni VALVOLA di SFOGO, n.d.r.), PUNENDOTI e PERSEGUITANDOTI per VIA GIUDIZIARIA, CENSORIA e PECUNIARIA. Magari, pure! DETENTIVA, come faceva la “santa” INQUISIZIONE! In quanto alla COSTRIZIONE dell’ avere la SCORTA, a me pare che, per il saviaccio, sia più uno STATUS SYMBOL che altro, con cui pavoneggiarsi. Per la Signora Segre, la scorta, oltre ad essere un mezzo per ribadire all’ infinito la “cattiveria” di coloro che intendono parlare come mangiano, accettare o escludere chi vogliono dalle loro vite, (diritto ESERCITATO da TUTTI continuamente), per QUALSIVOGLIA motivo, e DETESTARE chi gli pare. Come è sempre stato! La scorta, dicevo, per la Senatrice, si ridurrà, in fondo, ad una oltremodo costosa BADANTE, che monitorera’ in ogni momento una persona anziana e, per questo, bisognosa di assistenza. Senectus ipse morbus est.

  3. La Meloni mi ha proprio deluso, mi sembrava coerente nel suo pensiero ma sulla segre mi e’ caduto un mito. Doveva consigliare una badante di stato non una scorta armata.
    Poi non capisco, con tutti i soldi che gli passiamo, perche’ una scorta non se la fanno da soli?
    C’e’ bisogno di strillare tanto, fanno quello che vogliono, qui il punto e’ che il cervello a volte non e’
    collegato al resto del corpo.

  4. La segre mi sta sulle balle proprio perché da copertura da BRAVA GENTE , a suoi schifosi “correligionari” come saviano , gadlerner ,debenedetti ;
    Condannasse gli ebrei che FANNO SCHIFO come i suddetti , sarebbe ALMENO una persona onesta ,NON MI RISULTA L’ABBIA MAI FATTO , anzi , quindi ……

    Non ci basta la scusa dei lager per coprire le malefatte …..

    Non abbiamo bisogno di Salvini o della Meloni per giudicare chi , per un malinteso senso di “comunita'” , difende ladri , imbroglioni , odiatori di mestiere , falsificatori , cravattari(usurai) …..
    Sono ITALIANO , ma non difenderei mai i mafiosi perchè italiani ….. (magari cattolici
    come me ….)

  5. Vorrei dire a Saviano che ora, con la “Commissione parlamentare contro l’odio” che servirebbe per contrastare le “espressioni che diffondono, incitano, promuovono o giustificano l’odio razziale, la xenofobia, l’antisemitismo o più in generale l’intolleranza, i nazionalismi e gli etnocentrismi, gli epiteti e i pregiudizi”, lui è un soggetto a rischio di galera. Perchè l’espressione “Meloni e Salvini fanno schifo” ….”due guitti che stanno diffondendo odio e ignoranza” …etc.etc., e continuando con una verbosità che trasuda (ma guarda un po’….non se ne è accorto?) odio da tutti i pori è una becera contraddizione di chi, affetto, consumato e accecato da quest’odio, non fa altro che offendere ed attaccare tanto odiosamente gli altri. Saviano si faccia curare, lei è un po’ fuori di testa e il suo fegato ne risente.

Commenta