Il Primato Nazionale mensile in edicola

Arezzo, 9 giu – Andrea Scanzi non sbaglia niente: è un formidabile parcheggiatore, un ottimo caregiver e soprattutto è la “rockstar del giornalismo italiano” (definizione che ci dispensa tra virgolette ma che probabilmente s’è dato da solo). E’ così perfetto che non può sprecarsi a citare la fonte di uno dei suoi post da migliaia di likes – e quei “rosiconi” del Tirreno osano addirittura farglielo notare!

Sangue di Enea Ritter

Scanzi: rockstar, caregiver, poco tempo per citare

I fatti: la rockstar/caregiver Andrea Scanzi, da vero giornalista della working class che giammai cade nel populismo, ha dedicato un post puntuale ed articolare all’azienda Sammontana (quella dei gelati) che assumerà 352 operai a fronte di 2.500 proposte.  Scanzi cita un virgolettato di Rossano Rossi, segretario della Cgil di Lucca e delegato sindacale proprio alla Sammontana. E fa quello che gli riesce meglio, ovvero accumulare like e condivisioni (ricordate d’altronde che con Osho/Federico Palmaroli diceva di essere praticamente un dio del web?).

Black Brain

L’ira del Tirreno

Peccato che il virgolettato ripreso da Scanzi per il suo post emozionale acchiappalike sia stato ripreso paro paro da un pezzo di domenica 6 giugno, a firma di Martina Triviglio, uscito su ilTirreno. Cosa che si può fare, sia chiaro, peccato che non abbia citato di striscio né la collega né la testata. E oggi il quotidiano accusa il parcheggiatore folle di Arezzo di aver “copiato l’articolo”.

“Sfrutti il lavoro altrui”

Come si legge su ilTirreno, Scanzi viene definito come uno che  “si è distinto per aver saltato la fila per vaccinarsi come badante dei suoi genitori che non ne avevano bisogno”. Si inchioda Scanzi per la sua scarsa “correttezza” professionale e lo si accusa – a ragione – di far like con un post di “rispetto ai lavoratori” sfruttando il sudore della fronte di un’altra lavoratrice, la giornalista de ilTirreno “Sfruttamento – si legge – si verifica anche impossessandosi di quello che una collega ha scritto e facendolo passare per proprio contando su fatto che nessuno andrà a vedere la fonte della notizie. E che tutti la attribuiranno al giornalista più noto, solo perché c’è chi ancora lo invita in televisione”. “Chi sa trovare da solo le notizie lo potrà fare per sempre. Gli altri dovranno limitarsi a copiare”: Scanzi  affonda così, in un mare di like.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta