Il Primato Nazionale mensile in edicola

Yale, 5 giu – Yale, una delle più prestigiose università degli Usa, ha invitato a parlare ai propri studenti una psichiatra di New York. L’orgogliosa antirazzita sostiene di aver sognato di sparare ai bianchi e che è inutile “spiegarci” che il razzismo è sbagliato.

Sangue di Enea Ritter

Yale, psichiatra indaga sulla “mente bianca”

La simpatica psichiatra è stata invitata dalla Yale University a tenere una conferenza dal titolo Psychopathic Problem of the White Mind (“problemi psicopatici della mente bianca”, immaginate se qualcuno avesse fatto una conferenza con lo stesso titolo sulla mente “nera”) ha detto al pubblico di aver fantasticato di “scaricare un revolver nella testa di qualsiasi persona bianca”.

Black Brain

Studenti esterrefatti

La  psichiatra Aruna Khilanani, che gestisce il proprio studio a Manhattan, ha tenuto il discorso online a studenti e docenti di medicina ad aprile dopo essere stata invitata dal Child Study Center della Yale School of Medicine. L’audio della sua conferenza di 50 minuti è stato pubblicato venerdì sul blog Substack del giornalista Bari Weiss. La Khilanani, che in precedenza ha insegnato alle università di Cornell, Columbia e New York, ha fatto una serie di commenti veramente incredibili durante il suo discorso che si basava in gran parte sulla psicologia alla base della “bianchezza”.

“Scaricare un revolver nella testa dei bianchi”

“Avevo fantasie di scaricare un revolver nella testa di qualsiasi persona bianca che si fosse messa sulla mia strada, seppellendo il loro corpo e asciugandomi le mani insanguinate mentre mi allontanavo relativamente innocente con un rimbalzo nel mio passo. Come se avessi fatto al mondo un fottuto favore”, ha detto la psichiatra durante il discorso a Yale. E ha continuato dicendo che i bianchi si sentono vittime di bullismo quando le persone di colore favoriscono la propria razza e ciò viene descritto come una “situazione psicologica”.

Bianchi = “predatori dementi”

‘Sentono che dovremmo ringraziarli per tutto quello che hanno fatto per noi. Sono confusi, e anche noi. Continuiamo a dimenticare che parlare direttamente di razza è uno spreco di fiato’, ha detto la psichiatra agli studenti di Yale. “Stiamo chiedendo a un predatore demente e violento che pensa di essere un santo o un supereroe, di accettare la responsabilità. Non succederà. Hanno cinque buchi nel cervello. È come sbattere la testa contro un muro di mattoni”. Siamo dunque classificati, per usare un termine che farebbe rabbrividire i fieri antirazzisti, come una razza inferiore. Ed è confermato, perché la Khilanani ha anche affermato che parlare con i bianchi della razza  è  “inutile”: secondo lei, non siamo “allo stesso livello di conversazione”. Se la conversazione è circoscritta a sparare in testa alla gente, mi sa che ha ragione lei.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

7 Commenti

  1. C’ era un commentatore qui, su P.N., che, molto più nobilmente, coraggiosamente e furbescamente (x smascherare), parlava di duelli… Bene ritornino! Al primo sangue che se è già l’ ultimo… è il destino.
    Scopriremmo che non vanno più in giro a dire cazzate, seppur drogati (?!).

  2. Non va bene scaricare la pistola sul bianco o sul nero. Se vuoi fare un favore all’umanità la devi scaricare su Bill Gates, Soros, la Merkel, quell’altra della sedia, Macron, Speranza, la Lorenzin… Che poi sono tutti bianchi, ma che non venga in mente di mettere quote nere… Ah sì, c’è quello dell’Oms che è nero! Contenti?

  3. …..ho sempre pensato che gli umani siano tutti uguali su questo pianeta,
    e che le differenze sono solo di accesso alla cultura ed eventualmente,di ricchezza.

    poi arriva questa aruna,che fa parte del ceto medio alto del cosidetto “primo mondo”…..
    (ed è abbastanza colta da poter insegnare,nelle più prestigiose università)
    e si mette a fare boutade del genere:
    e lo ammetto….mi porta a riconsiderare le mie idee:
    forse NON siamo tutti uguali:
    FORSE IL KKK NON ha tutti i torti,a pensarla come la pensano.

    quanto meno,sarebbe veramente ora che tutta questa gente che sputa su di noi,se ne torni una buona volta in africa a vivere con i loro fratelli….
    e che vadano per la loro strada,finalmente:

    e noi andremo per la nostra,lontano da loro e dal loro SCHIFOSISSIMO,REPELLENTE razzismo antibianco.

  4. Psichiatra ??????

    Mi ricorda un film in cui dan aykroyd era un pazzo che sostituiva, con successo , il suo psichiatra ,,,,,, ma lui faceva RIDERE ……….

    A Yale potrebbero invitare Grillo …… quanto a CAZZATE ….. Topo Galileo è imbattibile , avete sentito quella su Craxi ?????

Commenta