Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 28 dic – Le tasse sono bellissime e pagarle è da eroi, racconta la sinistra al ceto produttivo italiano che viene strangolato di anno in anno da tasse mostruose che indurrebbero chiunque a chiudere la saracinesca se non ad infilare il proprio collo in un cappio. Come al solito, i classici narratori di un popolo italiano geneticamente composto da ladruncoli che evadono per il gusto di evadere si schierano dalla parte del bene universale che in questo caso è rappresentato dal pagamento delle più alte aliquote possibili così da garantire lo spolpamento dell’avido imprenditore che con caparbietà non molla la presa. Essù, la proprietà privata è un furto e, come proponeva Corbyn per le elezioni inglesi, oltre un certo limite la ricchezza si trasforma in ruberia, dunque l’imperativo è pagare le tasse con mutismo e rassegnazione. Poi però arrivano i problemi. Come nel caso della Coca Cola.

Coca Cola delocalizza

La Sibeg Coca Cola è pronta a trasferire la sua produzione dalla Sicilia a Tirana in Albania, così da evitare le due nuove tasse etiche e gretine che il governo giallorosso ha inserito nella Finanziaria, ossia la sugar tax e la plastic tax.

Emerge, in questa circostanza, tutta la tenera follia e tutta l’ideologica nascosta dietro le tasse in generale, dietro le tasse imposte e ben volute dai liberal ma soprattutto dietro le tasse cosiddette etiche come quelle in esame. L’idea di fondo dei tassaioli è quella di rieducare il popolino bue a suon di tasse e di aliquote sempre più elevate così da scorporare il concetto di individuo (in questo caso parliamo di imprenditori) da quello di libertà personali.

Una di queste è la proprietà privata del frutto del proprio lavoro, che è nella pratica assimilabile ad un immobile acquistato e sul quale ci si aspetta che il governo non effettui un esproprio. Possiamo dire che il danaro derivante dal proprio lavoro è, su una immaginaria linea temporale, precedente all’immobile acquistato, il quale verrà appunto comprato utilizzando i suddetti soldi. Senza i quali, è evidente, la libertà di un soggetto andrebbe a farsi benedire dato che un lavoro che non produce reddito o è schiavismo o non è lavoro. Potrebbe essere un hobby, ma è assai improbabile che i dirigenti di Sibeg Coca Cola si alzino la mattina con l’intento di divertirsi e di non lavorare.

L’assurdità di sugar e plastic tax

Ora, l’inquinamento, i giallofucsia, intenderebbero combatterlo tramite l’imposizione di nuove tasse. Addirittura anche l’obesità di noi consociati, aumentando il prezzo delle bevande zuccherose. Qui il paradosso è ancor più incredibile poiché solo una mente appannata dalla faziosità può pensare che l’uso della plastica lo si disincentivi rendendola più costosa, senza quindi creare una alternativa valida che possa sostituirla. La plastica è un materiale importante di cui facciamo un utilizzo smodato e in quantità enormi. Ma non perché siamo dei maledetti inquinatori, piuttosto perché riscontriamo nella plastica delle caratteristiche perfette per la soddisfazione di molte nostre necessità. Le quali non scompariranno solo perché Zingaretti e Di Maio hanno deciso di farci pagar di più i sacchetti di plastica, ottenendo il solo risultato di rendere ancor meno attraente la nostra nazione per qualsiasi investitore ed imprenditore e allontanando quella che poteva essere una buona occasione per cogliere la palla al balzo ed effettuare ricerche mirate per scoprire materiali sostitutivi.

Il ministro degli Esteri, ex dello Sviluppo economico e precedentemente bibitaro del San Paolo (un applauso all’ascensore sociale), dovrebbe anche valutare la consultazione effettuata sui dipendenti del comparto produttivo della Sibeg Coca Cola: l’82% di costoro ha risposto sì alla proposta sugli aumenti in busta paga legati all’introduzione di turni a ciclo unico e al raggiungimento di determinati obiettivi. Stiamo parlando di orari 24h sette giorni su sette, il tutto per aver di più in busta paga. Alla faccia dei gretini pentastellati che vorrebbe imporre la dignità tramite decreto e far sparire l’inquinamento con le tasse eco&solidali. I dipendenti di questa azienda desiderano lavorare di più e i tassaioli giallorossi si prodigano affinché il loro datore di lavoro delocalizzi in Albania. I numeri sono impietosi: la Sibeg assicura a Catania 350 posti di lavoro più i quasi mille dell’indotto. Tutto ciò oggi è a rischio. Però sai che bello poter raccontare agli amici, durante il veglione di capodanno, di aver combattuto l’inquinamento?

Lorenzo Zuppini

La tua mail per essere sempre aggiornato

7 Commenti

  1. Non amo come prodotto la Coca Cola (piuttosto viva il chinotto), men che meno nella plastica… Non parliamo poi del colosso produttivo che lucra anche sulla salute (zuccheri e docificanti vari) e ignoranza della gente. Un esempio chiarificatore ed interessante: in India, una bottiglietta (di plastica), contenente 1/2 litro d’ acqua di rubinetto, semplicemente disinfettata con l’ ozono, by Coca Cola company (!), costa l’ equivalente di un euro!
    Quindi se la Coca Cola va in Albania, diamo nuovi posti di lavoro per sviluppare e mantenere seriamente una distribuzione di acqua potabile di qualità superiore. Poi, proprio in Sicilia ci sono perdite e sprechi incredibili ! Gli italioti si sono fermati al referendum sulla privatizzazione o meno dell’ acqua senza nemmeno conoscere le problematiche di una rete idrica… L’ acqua è un bene serio, serissimo, che attraversa nelle case, nelle scuole, negli ospedali, tubature vetuste, dannose chimicamente e colme di pericolosi microbi. Dalle falde, ai canali, alla pentola, in Italia, ci sono mille qualità di acqua (sempre variabile). C’è tanto lavoro da fare per gli ingeneri, tecnici, produttori di sistemi decontaminanti non nocivi, controllori e comunicatori! Sì, comunicatori perché la comunità ha il diritto di imparare e di sapere, circa i risultati, i parametri a seguito di un continuo monitoraggio sul bene blu. Basta copiare la Svizzera. E speculare un po’ meno sulla qualità dell’ aria… Ci sono alternative nazionali per un lavoro ben più professionale, gratificante sia dal punto di vista pratico che culturale. Eravamo tra i primi in Europa ad avere una normativa seria sul trattamento dell’ acqua (la famosa Legge Merli), oggi dobbiamo affidarci a “cinesate” attaccate ai rubinetti…
    Come sempre ci sono soluzioni, ma certo stupido orgoglio, presunzione, invidia… bloccano tutto.
    Etica senza professionalità non può esistere!!

  2. La plastica è come il vetro , riutilizzabile al 99 % …. e le stampanti 3D , definite in PASSATO (sa il cazzo cosa pensi oggi il ritardato genovese ….) dal Gran Grullo il futuro dell’ industria , ed io sarei QUASI d’ accordo ….. usano SOLO la plastica !!!!

    ma lo zucchero ???? cioè i bambini sarebbero obesi per colpa dello zucchero ????????

    Sono nato negli anni ’50 , ed ho scoperto solo decenni dopo d’ esser vissuto nell’ El Dorado del
    BOOM ECONOMICO !

    la mia merenda ?

    Pane e ZUCCHERO
    Pane , burro e ZUCCHERO
    pane burro e marmellata ( nei fine settimana , mica esisteva il week-end !!!!)
    biscotti
    biscotti al cioccolato
    frittata con lo ZUCCHERO

    ovviamente mutualmente esclusivi ….. per chi non lo avesse capito ……

    sto scannerizzando le vecchie foto di famiglia , e …. beh , da personal trainer , mi suggerirei
    Creatina – Carnitina e vitamine !!!!! 1,70 cm pesavo “forse” 68 kg ! de visu , quasi RACHITICO …

    A parte che NON andavamo in giro vestiti come se fossimo in ALASKA …. ed il freddo fa consumare energie (kilocalorie) …. ho messo i primi pantaloni lunghi DOPO i 14 anni …

    Giocavamo a pallone (senza allenatore che ti mette in panchina …) per 4 / 5 ore die
    e al grido MACCHINA ! ci fermavamo …. già giocavamo in strada !!!! mica solo Maradona in Argentina ….

    I bambini sono obesi per colpa dei genitori !!!!! che li alimentano di merda
    e per il poco moto che fanno !!!!!

    li portano a scuola coi loro SUV fin sui gradini e , se potessero fino in classe !!!!

    Mio figlio già 25 anni fa era l’ unico ad andare a scuola a piedi ( o coi mezzi )
    portando PERSONALMENTE lo zainetto !!!

    E sarebbe colpa dello zucchero ??????

    Qualche collega , decisamente sovrappeso , diceva che non s’ era più ripresa dal parto …..
    eh beh , i kg presi in gravidanza …..
    caffè senza zucchero …. ma seguito da un Brioscione o da un Bombolone ….. seee , la gravidanza …
    ah , già colpa dello zucchero !

  3. Brevi considerazioni: bere la stessa bevanda nella plastica, nell’ alluminio o nel vetro non è la stessa cosa: A meno che non si abbia il cavo orale asfaltato…
    Lo zucchero te lo rifilano dappertutto è non propriamente sano. I romani non sapevano che cosa era, usavano il miele, anche per il vino. Ed erano forti fisicamente, come i cavalieri medioevali, portavano armi, armature che noi ce le sogniamo. Poi è arrivato lo zucchero (leggere Sugar Blues!), come una droga venduta dai mercanti globalisti che ha reso il mondo debole, nervoso e dolce, tanto dolce…
    Certo che da giovani si sopporta, comunque non senza conseguenze. Non abbiamo idea di quanti bambini da discoli, incapaci di stare tranquilli a scuola, sono diventati sereni e calmi abbattendo la dose giornaliera di zucchero…
    Circa la plastica, è bene sapere che ha consentito e consente di vendere quantità infinite di prodotti scadenti a prezzi e guadagni pazzeschi, impestando persino gli oceani. Ci siamo mai chiesti perché quando si taglia un limone con il coltello di plastica, lo stesso ingiallisce. La plastica, derivato del petrolio con l’ alimentare dovrebbe averci ben poco a che fare, salvo usi saltuari in contenitori di polipropilene di alta qualità e quindi soprattutto di alto costo! Certo non più convenienti.
    Concludendo, certo se le circostanze della vita ti obbligano a mandar giù prodotti raffinati (!!!) o peggio, corri e bevi tanta acqua che è meglio…

  4. tassare un prodotto non serve a niente,se non a danneggiare l’economia,queste tasse non servono a niente tranne che a raschiare il fondo per le affamate casse europee. Se qualcuno fosse seriamente preoccupato per i bambini partirebbe da scuola con seri programmi di educazione alimentare

  5. Caro “Fabio Crociato” , apprezzo sempre i suoi commenti , molto tecnici si vede che lei conosce gli argomenti . ignoro la sua età e quindi le racconto da “vecchio” alcune cose .

    Sono nato in un mondo senza TV e senza riscaldamento ; metterei Gretina in quella casa , poi voglio vedere se parla di riscaldamento globale ….. 1 o 2 gradi in più NON fanno la differenza ….
    la tecnologia era quasi quella di mio nonno , nato nell’ ‘800 … a parte le prime automobili ,
    ma più che altro le motociclette …..

    Arrivata la TV ho potuto vedere , anche se allora mi pareva solo un vecchio palloso , Ungaretti
    spiegare l’ Odissea prima dell’ episodio in trasmissione ,
    il maestro Manzi ed un sacco di VERI intellettuali , ….

    Oggi vivo in un mondo milioni di volte migliore dal punto di vista tecnologico …. ma ….
    ma …

    gli uomini sono diventati , in età produttiva , RISORSE UMANE
    i vecchi , depositari del sapere , COSTI SOCIALI
    le industrie, nate ai miei tempi, chiuse perchè inquinano (chiuse qui per aprirle altrove …)
    la Banche , che dovrebbero essere solo uno strumento , diventare PADRONE della politica e della vita in generale (vogliono il tuo sangue , sembrano più Dracula che aziende ….
    I giovani essere culturalmente più VECCHI dei genitori (vedi sardine …)
    la droga spacciata per cosa utile ……

    MI permetta d’ essere INCAZZATO , e dire che il problema non è rappresentato da plastica o
    zucchero , anche se lei GIUSTAMENTE ne indica e spiega la tossicità

    Esco di casa , , vado al supermercato , e trovo l’ avvoltoio dei carrelli , che ha spostato TUTTI quelli disponibili LONTANO dalla sua postazione …. e vecchi imbecilli che danno al negro
    di merda 1 o 2 euo …. poverino
    (fa parte di una gang … arrivano su furgoni appena aprono i negozi …)

    Entro e trovo la scritta NON ABBIAMO PROTTI CON OLIO DI PALMA …..e dietro uno scaffale intero di NUTELLA !!!! Odio essere preso per il culo !!!

    I politici di m…. di oggi mi fanno rimpiangere pure Fiorentino Sullo …..
    ed il suo disgorso ai remiggini ber l’ aberdura della sguola , rispetto a DiMajo e Conte mi
    pare un FARO di CULTURA .

    I democristi , non sapendo far quadrare i conti , aumentavano la benzina questi tassano pure
    a cazzo ( e la benzina è la più cara d’ Europa comunque …. ci spacciano la normale
    per super …., e questo lo faceva pure SuperSilvio il tromba minorenni con aiutino … )

    Ad Maiora

  6. Egregio Sergio M: siamo sulla stessa lunghezza d’ onda, ma con qualche ovvia differenza nel vissuto che con piacere poniamo al giudizio e al servizio di chi ritiene di poterne usufruire, sperando che ricambi…, con quel che può. Non si può sempre solo dare! Questo e altro (!), si fa quando si vuol vivere in una comunità di veri spiriti nobili.
    Sursum Corda

Commenta