Il trading sul forex, il mercato di scambio delle valute, si attesta nei primi mesi del 2018 su dati di forte crescita. Parliamo di un aumento del 24% rispetto all’anno precedente, collegato anche alle previsioni relative al dollaro e alla conseguente volatilità degli scambi. In ogni caso, ci troviamo ormai di fronte a numeri importanti: 805 trilioni di dollari di scambi quotidiani.

Quali le ragioni del successo? Certamente la sempre maggiore facilità degli scambi online, che tramite piattaforme di facile utilizzo possono essere condotti praticamente da chiunque disponga di un computer, un tablet, o anche un semplice smartphone. A questo proposito, è sempre crescente l’offerta di soluzioni di trading al grande pubblico.

Il problema, semmai, è orientarsi nella giungla delle tantissime offerte. Ma anche per questo esistono specifiche offerte, come quella del portale di iq opzioni. Si tratta del primo portale in Italia interamente dedicato al broker Iq option. Scopo di iqopzioni.com è dunque fornire una guida e assistenza omnicomprensiva per l’utilizzo di questo importante broker di opzioni binarie.

La scelta del broker è infatti un elemento decisivo per avvicinarsi al mondo del forex: esaminare le condizioni proposte è certamente fondamentale per poter raggiungere i migliori risultati e mettersi al riparo da cattive sorprese. Altro elemento sicuramente importante, è la possibilità di accedere a un conto demo. Un conto demo è un account che, con denaro virtuale, ti permette di poter sperimentare prima di mettere in rischio denaro vero, i primi scambi e di prendere confidenza con la specifica piattaforma proposta: un approccio imprescindibile per chi si avvicini per la prima volta a questo mondo.Se vi chiedete su quali valute sia meglio contrattare in questo momento, non c’è dubbio che la coppia euro/dollaro, proprio per l’accresciuta volatilità della seconda moneta, ed infatti su questa si stanno in questi mesi indirizzando la maggioranza degli scambi. Una volatilità incoraggiata anche dalle recenti dichiarazioni del segretario del tesoro USA, secondo il quale gli Stati Uniti accolgono con favore un dollaro più debole. In ogni caso, come abbiamo visto, si tratta di un settore che, pur con i rischi che certamente comporta, attira ogni giorno anche un numero crescente di italiani. Un dato ormai in linea con il successo del forex nel resto del mondo.

Cristiano Coccanari

 

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

1 commento

  1. Il trading sul forex è una modalità per fare speculazione finanziaria che è improduttiva di beni o servizi per il bene comune; inoltre provoca attaccamento delle persone all’idea del denaro. Sono comportamenti moralmente negativi e pertanto da evitare e da non incentivare in alcun modo. Occorre informarsi sul “problema morale del trading”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here