Il Primato Nazionale mensile in edicola

La situazione con il mercato lavorativo è sempre un tema che può scatenare opinioni diverse e anche servire per lunghe conversazioni perchè la sua importanza è molto evidente: non c’è realtà come la  conosciamo senza capire come funzionano i diversi rapporti che costituiscono questo mercato e le possibile opportunità e i servizi che ci può offrire.

Dobbiamo, tuttavia, prendere un approccio particolare qua, perchè e certo come già sappiamo che lo sviluppo dell’internet è un elemento che ha modificato in modo considerabile come si portano a termine le transazioni in tutto il mondo e in tutti i settori  dell’economia.

Le valute e il trading online

Il termine trading acquista ogni giorno più rilevanza nei nostri tempi dato che viviamo nell’era della tecnologia, e nell’attualità il mondo e sempre più connesso.

Quando parliamo  di investimenti e transazioni con valuta estera è sempre necessario fare attenzione al modo nel quale vogliamo fare la transazione e con chi la facciamo, questo è in parole semplici quello che succede nel negozio del trading.

Quelli che dedicano il suo tempo per fare queste transazioni online sono chiamati trader e dopo ci sono aziende che offrono i loro servizi, e queste sono chiamate broker.

Il modo nel quale funziona questo tipo di negozio e abbastanza semplice: se c’è una persona che bisogna comprare/scambiare dollari per Euro, può accedere su diversi siti web per conttatare con un trader oppure con un broker per facilitare la transazione.

Il Forex

Ogni volta che abbiamo bisogno di  acquistare valuta estera, accediamo al Forex( dall’inglese foreign exchange market) oppure mercato valutario. Questo è il mercato finanziario più grande e con maggior liquidità finanziaria in tutto il mondo.

Si deve però considerare sempre il tasso di scambio che può variare dipendendo della valuta desiderata.

I broker e come scegliere il migliore

Ci sono alcuni tipi diversi di broker ma nel nostro caso, quel che ci interessa è il Forex broker, cioè, colui che lavora in questo mercato, che non è altro che l’intermediario tra le due parte che hanno bisogno di fare lo scambio di valuta.

Questi broker guadagnano un percentuale specifico ( chiamato spread) per i loro servizi e sempre garantiscono fiducia e sicurezza rispetto alle loro operazioni.

È molto importante sempre pensare como cercare e scegliere il nostro broker perché è qualcosa fondamentale se vogliamo consegnare il nostro denaro a un’altra persona o azienda.

Questo è per fortuna molto facile dato che ci sono siti web Okbrokers.it. dove  li si può assumere e dove possiamo vedere  per quanto tempo sono stati attivi, per quali organismi sono regulati e la sua classificazione in confronto con altri broker.

Alcuni consigli semplici quando abbiamo  bisogno di scegliere un broker sono:

  • La localizzazione: è uno dei primi elementi al quale si deve fare attenzione perché se, per esempio, abitiamo in Italia, vogliamo un broker che condivida il nostro fuso orario. Questo può essere utile se dobbiamo conttatare con il servizio clienti del nostro broker.
  • Servizio clienti: sempre che noi mettiamo il nostro denaro nelle mani di un terzo (azienda oppure persona), vogliamo fiducia e sicurezza, perciò risulta perfetto se abbiamo diverse opzioni come telefono di contatto, posta o chat online per risolvere i nostri dubbi.
  • Il conto demo: questo punto è strettamente legato alla qualità della piattforma. Solo i migliori siti offrono la possibilità di iniziare nel trading Forex per mezzo di un broker con un conto demo.

Questo conto demo ci offre tutte le caratteristiche di un conto “reale” ma senza l’investimento iniziale. Possiamo imparare come funziona il trading, le azioni, applicare le nostre proprie strategie e  migliorare la nostra esperienza nel trading.

  • Le comissioni dei broker: quasi sempre i broker stabiliscono questo valore in base a un indicatore numerico chiamato PIP (dall’inglese percentage in point/ price interest point) che funziona come valore standard sempre che si fanno compra-vendita con le valute.

Il valore di un PIP e uguale a un movimento nel quarto decimale, prendiamo questo esempio: se abbiamo la cifra 0,1200 che rappresenta il tasso di cambio tra Euro/Dollaro e dopo diciamo che un broker ha aumentato 5 pips, la cifra finale è 0,1205.

Un buon broker è quello che fissa comissione basse e molto prossime al valore del tasso.

Se desideriamo veramente  fare queste tipi di operazioni online per guadagnare denaro oppure comprare-vendere valuta, seguire queste consigli ci può avvicinare al successo.

Commenta