Il Primato Nazionale mensile in edicola

Richiedere un prestito online è una scelta particolarmente importante, sia che si tratti di una cessione del quinto che di un prestito personale “classico”.

Prima di fare richiesta di un finanziamento, tuttavia, bisogna capire se effettivamente se ne ha bisogno o meno (ci possono essere delle strade alternative per ottenere denaro, come ad esempio chiederli ad un familiare) e conoscere quali sono i vantaggi e gli svantaggi di richiedere (ed ottenere) un finanziamento.

Nessuno meglio di un esperto di finanziamenti e prestiti personali può rispondere ai nostri dubbi, dunque abbiamo chiesto allo staff del sito di cessione del quinto e prestiti “Mondo Prestiti” di darci alcuni consigli.

Vantaggi di richiedere un prestito

Ci sono alcune situazioni in cui un prestito personale può essere un’opzione da non sottovalutare, come ad esempio:

  • puoi liberarti dai debiti legati alle carte di credito. Ottenendo un prestito personale avrai a disposizione del denaro ad un tasso d’interesse notevolmente inferiore rispetto a quello che pagheresti usando mensilmente una carta di credito. Si parla di un tasso medio del 5% circa per le cessioni del quinto contro oltre il 15% per le carte di credito;
  • spesso non c’è bisogno di garanzie. In diversi casi non c’è bisogno di fornire nessuna garanzia aggiuntiva per vedersi approvato un prestito. Questo è sempre vero nelle cessioni del quinto e in diverse occasioni anche nei prestiti personali (in questo caso dipende anche dall’importo che si richiede e dallo storico creditizio);
  • la somma di denaro richiesta si può ottenere rapidamente. Se hai bisogno di soldi con una certa urgenza per far fronte a delle spese impreviste, alcune agenzie finanziarie sono in grado di darti un anticipo sulla somma richiesta già entro le prime 24/48 ore dall’approvazione.

Svantaggi di un prestito

Abbiamo detto che non è sempre vantaggioso richiedere un prestito personale, ed ecco alcuni casi in cui potrebbero esserci delle alternative migliori:

  • possono essere costosi. A seconda del prestito che si richiede, il tasso di interesse può essere più o meno elevato. In alcuni casi si arriva a tassi a due cifre (dunque dal 10% annuo in sù). E’ una cosa da tenere a mente quando si fa domanda di prestito. Ricorda che nella maggior parte dei casi le cessioni del quinto sono più vantaggiose, sia per i pensionati che per i dipendenti a tempo indeterminato;
  • i termini di rimborso possono essere brevi. A seconda del tipo di prestito che si richiede, si potrebbero avere solo pochi anni per ripagare il debito contratto. Se stai cercando di finanziare un grande acquisto, come ad esempio un’auto nuova o un progetto di ristrutturazione della casa, una durata di rimborso non troppo lunga potrebbe rendere i pagamenti mensili difficili da sostenere nel medio/lungo termine;
  • il prestito potrebbe non essere strettamente necessario. Solo perché si può accedere ad un finanziamento, non è detto che lo si debba fare per forza. Ci sono delle situazioni in cui può essere una decisione finanziaria migliore usare i propri risparmi, scegliere delle alternative meno costose che si possono pagare in contanti, oppure chiedere soldi ad amici o parenti tramite un prestito infruttifero (cioè, senza interessi).

In conclusione

Concludiamo questo articolo dicendo che i prestiti personali, inclusa la cessione del quinto, possono essere una scelta interessante ed utile in alcune situazioni, ma che conviene sempre valutare a priori la necessità effettiva di fare ricorso ad un finanziamento, anche perché poi bisognerà sostenerne il costo di rimborso (gli interessi e le spese accessorie) e non si potranno accumulare ritardi né rate non pagate, altrimenti si verrà inclusi nel registro dei cattivi pagatori, con tutte le conseguenze negative che ne conseguono.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta