Gli italiani sono un popolo che ama i videogiochi e tutti i giochi online. Durante la pandemia, questo mercato è cresciuto anche grazie alle app gratuite per smartphone e alle nuove frontiere tecnologiche dei giochi virtuali. Non si tratta più di un passatempo solitario, ma di un hobby che crea un senso di comunità e, per alcuni, un vero e proprio lavoro. Già nel 2019, il settore era in crescita di quasi il 2%. Lockdown e restrizioni hanno semplicemente spinto più italiani al gioco online. 

Italiani, popolo di giocatori

Nonostante questo settore non sia uno dei più studiati dagli esperti di tecnologia e gioco, è recentemente emerso un profilo del giocatore italiano. Secondo l’indagine di We Digital, circa l’81% degli italiani gioca online, sia con il telefono (82%) che attraverso il computer. In media, passano 49 minuti nei mondi virtuali di draghi, soldati e non solo. Infatti, il gioco include sia sfide tra giocatori che casinò online, un altro settore in crescita in Italia che presto potrebbe far parte della cultura del Paese

Tra il 2017 e il 2020, il mercato dei videogiochi e giochi online è cresciuto del 18% e, solo nel 2019, il suo valore in Italia ammontava a quasi 3 miliardi di euro. La maggior parte dei giocatori italiani sono i giovani, dato che il 47% ha tra i 18 e i 24 anni. 

Il successo di questo universo è dovuto sia a nuove tecnologie come la realtà virtuale che alla possibilità di divertirsi con giochi online gratis grazie a piattaforme come Plarium. Una leader del settore, questa è una delle tante piattaforme dove è possibile trovare giochi per PC divertenti e, a volte, gratuiti. 

Quattro piattaforme per i giocatori 

Esperti di tecnologia e giochi hanno compilato questa lista, ideale per tutti i tipi di giocatori e per tutte le età. Ecco quattro piattaforme di gioco imperdibili: 

  • Plarium, che include un catalogo di giochi gratuiti ed è ideale per incontrare la comunità di appassionati italiani. Si trovano giochi d’azione, Iper-casual, rompicapo e di simulazione. Per i nostalgici, questa piattaforma offre anche i videogiochi arcade, le vecchie macchine a gettoni. Grazie al dinamismo, all’interazione e all’immersione su Plarium è possibile trovare giochi online gratis per tutti. Scaricare giochi è facile e veloce, adatto anche per i principianti. 
  • Origin. Si tratta di una piattaforma che include titoli popolari come Sims 4 e novità del mondo dei videogiochi per PC come FIFA 22. Origin include dà anche la possibilità di scegliere un abbonamento di Electronic Arts, una forma di divertimento virtuale. Oppure i giocatori italiani possono giocare alle offerte in promozione, dato che questa piattaforma offre sconti ai suoi abbonati. Con pochi passi, avrai il gioco per PC che hai sempre sognato. 
  • UPlay, una comunità nata nel 2010. Da oltre un decennio, questa piattaforma di videogiochi offre il meglio del mercato ai suoi utenti, inclusi i giochi da tavolo virtuali come HeroQuest e giochi per le feste tra amici come Sushi Roll. Nella pagina di UPlay dedicata alle “Classifiche” gli utenti possono trovare i giochi più venduti, le ultime novità e le offerte più allettanti. 
  • Steam, una piattaforma giovane ed innovativa con oltre 300,000 titoli, da Fallout 76 fino a The Witcher-Wild Hunt. Con una comunità di oltre 20 milioni di giocatori in totale, su Steam è possibile fare nuove amicizie, scaricare i giochi preferiti e scoprire gli ultimi arrivi. Una delle caratteristiche più interessanti è l’accesso ai giochi online mentre vengono sviluppati, una vera esclusiva. 

Queste quattro piattaforme sono ideali per i giocatori italiani che qui possono sia passare delle ore di svago che incontrare altri appassionati di questi mondi virtuali. Grazie ai continui sviluppi della tecnologia, questo settore sarà sempre più coinvolgente e di successo. 

News per i giocatori italiani

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha bloccato l’attività si sale LAN ed eSport in tutta Italia. Si tratta di locali fisici dove gli italiani potevano divertirsi con i giochi online, incontrandosi davanti a schermi e una tazza di caffè. È iniziato tutto dopo un esposto presentato dall’azienda Led, il gestore delle sale da gioco che non sono LAN o eSports. Secondo Led, questi locali sono una concorrenza non regolamentata, senza controlli statali e gettoniera. Infatti, la legge italiana sul settore risale al 2013 e non regolamenta giochi per PC o simulatori. 

Per questo, il recente blocco imposto dall’Agenzia. Inutile dire che i giocatori italiani non sono contenti e hanno portato il loro scontento online, mentre i gestori dei locali di sale LAN aspettano novità dalle autorità. I primi aggiornamenti sulla situazione si aspettano durante la prima settimana di maggio, quando l’Agenzia dovrebbe fornire ulteriori informazioni a tutti quelli coinvolti. 

Insomma, il mercato dei giochi online cresce in Italia ma, come tutte le innovazioni, la legge è indietro. L’unica certezza è che la comunità di appassionati continua ad aumentare. 

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta