Sicuramente è una delle domande che più di ogni altra si pongono i tanti genitori italiani non appena cominciano a notare che i propri figli, siano essi grandi o piccoli, maschi o femmine, si stanno interfacciando sempre di più con il vasto mondo dell’online.

Si tratta dunque di una “preoccupazione” più che normale visto che persino tale fenomeno è oramai all’ordine del giorno. Del resto, soprattutto se si parla dei nuovi nati o dei 2000 in poi, non è affatto raro riferirsi a loro utilizzando dei termini come “nativi digitali” o “zoomer”.

In sostanza tale generazione, decisamente in contrasto con quella dei “boomer” ed ancora di più con quella della “golden generation”, si è trovata già inserita all’interno di un mondo sempre più improntato verso la tecnologia e la rete. Un mondo dove le altre generazioni appena menzionate, “per stare al passo”, si sono dovute adeguare diventando dei cosiddetti “emigrati digitali”.

Questo per indicare come si siano spostati da un mondo essenzialmente “analogico” ad uno prettamente più “digitale” vivendo però sulla propria pelle tale cambiamento nel settore tecnologico. Ma, anche e soprattutto in questo caso, che cosa è in grado di coinvolgere appieno sia i più grandi che i più piccoli?

Ma naturalmente stiamo parlando del mondo in costante crescita che è quello dello svago e dell’intrattenimento. Pensate solo a tutti i film e le serie televisive del momento che si possono vedere comodamente in streaming, a tutta la musica che si può ascoltare senza ammassare pile e pile di CD, a tutti i libri che si possono avere tranquillamente su tablet e smartphone, ai tanti videogiochi online e non ai quali dedicarsi e tanto altro ancora. Insomma, è una gran bella comodità che consente anche di lavorare e guadagnare oltre che svagarsi!

Però tale interazione sempre più intensa con il mondo dell’online porta con sé anche un certo risicato numero di “rischi” assieme agli innumerevoli vantaggi. Sia che si tratti di fare degli investimenti di una certa entità che di giocare a poker online in maniera sicura, gli utenti hanno sempre bisogno di sapere che i propri conti online e gli account sono opportunamente protetti.

È possibile dunque navigare e giocare online in maniera sicura? La risposta è assolutamente sì, ma diciamo che c’è qualche precauzione da prendere. Prima di tutto è sempre meglio affidarsi ai software ufficiali, insomma non è consigliabile scaricare i giochi per sbizzarrirsi con il multiplayer, leggere le recensioni prima di cimentarsi in un titolo che non si è mai sentito prima, procurarsi sempre un buon antivirus per tutte le evenienze, non diffondere mai i propri dati personali in rete, valutare se dotarsi o meno di una VPN (Virtual Private Network) e “diffidare” delle reti Wi – Fi pubbliche poiché sono facilmente penetrabili dagli attacchi hacker e phishing.

Se poi vi piacciono i giochi d’azzardo allora, a tutte queste precauzioni, va ricordato di aggiungere anche il giocare con la giusta moderazione e, soprattutto, affidarsi ad applicazioni e portali certificati. Il gioco deve essere un piacere, non un problema.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta