Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 3 ott  – Sono più di 12 milioni di italiani che voteranno oggi e lunedì in 1.192 Comuni. Andiamo a vedere nel dettaglio dove si vota.



Elezioni, seggi aperti da questa mattina alle 7

Seggi aperti da questa mattina alle 7 fino alle 23. Lunedì, invece, dalle 7 alle 15. Alla chiusura dei seggi inizierà lo spoglio. Sei i capoluoghi di Regione coinvolti: Roma, Milano, Napoli, Torino, Bologna e Trieste. Tredici invece i capoluoghi di provincia: Benevento, Caserta, Cosenza, Grosseto, Isernia, Latina, Novara, Pordenone, Ravenna, Rimini, Salerno, Savona e Varese. L’eventuale turno di ballottaggio per l’elezione diretta dei sindaci, invece, riguarda solo i 119 Comuni interessati dal voto con più di 15mila abitanti e si svolgerà domenica 17 e lunedì 18 ottobre.

Il voto in Calabria

Il 3 e 4 ottobre si svolgeranno anche le elezioni regionali in Calabria per l’elezione del presidente di Regione (a turno unico), indette dopo la scomparsa di Jole Santelli. Si voterà anche alle elezioni suppletive per la Camera dei Deputati in 2 collegi uninominali.

Il voto per la Camera dei Deputati

Si voterà anche alle elezioni suppletive per la Camera dei Deputati in due collegi uninominali: a Siena dove il segretario del Partito Democratico Enrico Letta corre per il posto lasciato libero da Piercarlo Padoan. A Roma-Primavalle si corre invece per il posto lasciato libero da Emanuela Del Re, nominata rappresentante speciale dell’Unione Europea in Sahel.

Le elezioni in Sicilia e Sardegna

In Sicilia e Sardegna si va al voto il 10 e 11 ottobre, mentre Trentino domenica 10. Eventuale turno di ballottaggio domenica 24 e lunedì 25. Il 7 novembre si svolgeranno le elezioni amministrative straordinarie per i Comuni sciolti per infiltrazioni mafiose. Si tratta di Siderno, Careri, Delianuova, Palizzi e Stilo nel reggino, Casabona e Crucoli nel crotonese, Arzano nel napoletano, Cerignola nel foggiano, mentre in Sicilia urne aperte a San Biagio Platani (Agrigento), San Cataldo (Caltanissetta), Mistretta (Messina), San Cipirello (Palermo), Vittoria (Ragusa) e Pachino (Siracusa).

I comuni disciolti per infiltrazione mafiosa

Una nuova tornata ad hoc è stata fissata con decreto del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese per il 7 novembre. Il turno autunnale delle amministrative nei Comuni delle regioni a statuto ordinario sciolti per fenomeni di condizionamento e infiltrazione di tipo mafioso si terrà in sette enti: Orta di Atella (Caserta), Manfredonia (Foggia), Carmiano (Lecce), Scanzano Jonico (Matera), nonché Africo, San Giorgio Morgeto e Sinopoli, in provincia di Reggio Calabria. L’eventuale turno di ballottaggio è già previsto nella giornata di domenica 21 novembre 2021.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Sarebbe bello se anziché continuare a lamentarsi e continuare a sbagliare qualcuno iniziasse a pensare se vale la pena fare la croce su simboli che hanno messo agli arresti domiciliari 60 milioni di persone senza processo e senza che commettessero nessun reato https://massimosconvolto.wordpress.com/2020/03/21/boccalone-virus/

    taroccando addirittura numeri per procurare allarme
    https://massimosconvolto.wordpress.com/2021/09/20/improbabile/

Commenta