Messina, 17 gen – In Sicilia è caos. Il sindaco di Messina, Cateno De Luca, ha rassegnato stamani le proprie dimissioni. Da ieri è in tenda in Rada San Francesco, punto di approdo dei traghetti, per protestare contro i provvedimenti del governo Draghi che obbligano il possesso di super green pass per attraversare lo Stretto. E lì resterà se non ci saranno passi indietro, mentre il presidente della Regione dopo Draghi scrive a Speranza e dà un ultimatum.

In tutto questo proprio il titolare del ministero della Salute respinge qualsiasi richiesta arrivi dalle Regione, mostrando un pugno di ferro che nulla ha a che vedere con l’emergenza sanitaria, considerato che vaccinati e guariti non sono supereroi e non sono immuni dai contagi e dalla diffusione del virus. Nel frattempo in riva allo Stretto e negli aeroporti dell’Isola si assiste a situazioni paradossali, vittorie legali e gente che si arrangia.

Il sindaco di Messina si dimette. E l’ex giudice protesta così

L’ultima di ieri pomeriggio è l’arrivo a Punta Faro, sponda siciliana a nord di Messina, dell’ex giudice Angelo Giorgianni (sospeso dalle funzioni per aver parlato dal palco dei “no green pass” a Piazza del Popolo a Roma) che di ritorno dalla Capitale, sprovvisto della super tessera verde, ha avuto un “passaggio” da una barca di pescatori. “Sono tornato in Sicilia per auto sequestrarmi! – ha dichiarato al locale organo d’informazione Messina7.it che ha fatto la diretta social del singolare sbarco. “Mi spiace constatare che il Sindaco di Messina, il quale aveva annunciato delle forme di protesta plateali, alla fine stia chiedendo solo una moratoria, ovvero dare il tempo ai cittadini di adeguarsi e poi reintrodurre i limiti. La continuità territoriale non può prevedere alcuna limitazione. A tal proposito comunico che abbiamo presentato, come Organizzazione Mondiale della Vita e Rete Legale Etica, un esposto alla Commissione Europea in cui si chiede un’audizione immediata, inoltre abbiamo inviato diffide al Presidente della Regione Sardegna e a quello della Sicilia”.

sindaco Messina, green pass

Musumeci scrive a Speranza e annuncia provvedimenti straordinari

E a proposito del presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, ieri alle ore 19,50 (segnate quest’ora perché parte l’ultimatum) è stato diramato il comunicato stampa da Palazzo d’Orléans in cui si annunciava la consueta lettera al governo. Questa volta il destinatario è il ministro Speranza, ma, avendo forse intuito che non si ottiene nulla, è stata aggiunta una postilla, sempre coi dovuti modi ovviamente: “Mi permetto di proporle l’adozione di un’ordinanza, ai sensi dell’articolo 2, comma 2 del decreto-legge n. 19 del 25 marzo 2020, che possa reintrodurre, nelle more della conversione del decreto-legge n. 229/2021, o comunque dell’adozione di altro genere di misura più stabile, alla stessa stregua di quanto già avvenuto il 9 gennaio scorso per la continuità didattica delle isole minori e della Laguna di Venezia, il diritto di attraversamento dello Stretto di Messina anche mediante la semplice esibizione del referto negativo di un test antigenico o molecolare. Si tratta, ribadisco, di una misura di assoluta equità e di giustizia volta a scongiurare la conclamata (e già in atto) lesione del principio di continuità territoriale tra il territorio della Regione Siciliana e quello del resto dello Stato italiano”, dichiara il presidente Nello Musumeci.

“Per la lealtà e la correttezza che hanno da sempre contraddistinto i rapporti istituzionali con lei intrattenuti – scrive ancora Musumeci – desidero precisare che decorse altre 24 ore, preso atto del reiterato e ingiustificabile insuccesso delle richieste rivolte al governo centrale, sarò costretto a valutare l’adozione diretta di provvedimenti straordinari a tutela della mia Regione“. Che le missive verso Roma sono inutili è stato finalmente compreso, e che con questo Governo le modalità di dialogo vanno cambiate anche. Adesso attendiamo le ore 20 di stasera per capire quali saranno questi annunciati provvedimenti.

Emanuela Volcan

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Eppur si muove ?! Fiammella, fiammella… ti ricordo sempre, con simpatia anche se non te lo mai potuto più dire.

  2. […] Niente super green pass per attraversare lo Stretto di Messina. La Regione Sicilia, con un’apposita ordinanza, scavalca il governo e apre ai non vaccinati (nonché ai vaccinati che non hanno ancora la super tessera verde). L’ordinanza è stata firmata nella giornata di oggi dal presidente della Regione Nello Musumeci, che da giorni contesta il provvedimento dell’esecutivo guidato da Mario Draghi. […]

Commenta