Roma, 9 mar – In tutta Italia varranno le norme stabilite ieri sera per la Lombardia e le altre province del Nord. Lo ha detto in conferenza stampa il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte: “Sto per firmare un provvedimento che si può sintetizzare con “io resto a casa”, non ci sarà più una zona uno e una zona due in Italia, ma su tutta Italia varranno le misure che oggi valgono in Lombardia e nelle altre province del Nord”. Dunque spostamenti vietati su tutto il territorio nazionale “a meno che non siano motivati da tre specifiche circostanze: comprovate ragioni di lavoro, necessità e motivi di salute. Aggiungiamo divieto di assembramenti all’aperto nei locali pubblici, non ci possiamo più permettere la movida, le occasioni di aggregazione diventano occasioni di contagio”.



Stop al campionato e manifestazioni sportive

“So quanto sia difficile cambiare le nostre abitudini”, ha detto il premier, “ma non c’è tempo. La crescita importante dei contagi, delle persone ricoverate in terapia intensiva e di quelle decedute parla chiaro”. Stop anche alle manifestazioni sportive, compreso il campionato di Serie A: “Non c’è ragione per cui proseguano le manifestazioni sportive, penso anche al campionato di calcio. Mi dispiace dirlo ma tutti i tifosi devono prenderne atto. Non consentiremo neppure l’apertura di palestre dove possano svolgersi attività sportive”.

Prolungata chiusura scuole fin al 3 aprile

Nel decreto, che andrà in gazzetta ufficiale stasera ed entrerà in vigore domattina, è previsto anche il prolungamento della chiusura di scuole e università: “Siccome andiamo ad estendere il regime di disciplina previsto per la Lombardia e le altre province collegate, portiamo la sospensione dell’attività didattica fino al prossimo 3 aprile”. Per certificare gli spostamenti continuerà ad essere sufficiente l’autocertificazione. Conte ha sottolineato come la falsificazione dell’autocertificazione costituisce reato, ma resta il fatto che questo aspetto è forse uno dei punti deboli nella battaglia per contenere il contagio. Insieme alle motivazioni in cui rientrano generiche “necessità” non meglio precisate, che lasciano sostanzialmente la possibilità di spostarsi su tutto il territorio nazionale.

Davide Di Stefano

La tua mail per essere sempre aggiornato

10 Commenti

  1. E se il virus (vairus per er bibbitaro) fosse una opportunità ???
    CHI della “vile” europa ci romperebbe i ciglioni in caso di “pronunciamento” ?????

    Le carceri sono in rivolta …. i giudici sono INCAPACI , conte è INCAPACE ed INSIPIENTE
    e fa parte d’ un partito fondato da un “comico” che manco faceva ridere , e ripeteva le battute scritte
    da mr.striscialanotizia compresa la cagata su CRAXI ….

    Silvio …. licenzialo e DIMETTITI !!!!, faresti IN FINE una bella figura …
    come un calcio in culo alla Littizzetto !!!!

    ricordate la STRONZATA di Lady Golpe ???? erano i miei comandanti inquisiti in base a quelle
    PUTTANATE!!! di cui MAI il BASTARDO genovese chiese scusa ….. ricci VERGOGNATI …ah già ,
    manco sai cosa sia l’ “ONORE” , forse sei pure uno SCARTO DI LEVA ……

    La MORTE fa paura …. più del manganello e dell’ olio di ricino ……
    LEGGE MARZIALE SUBITO , e gestita dalle FF.AA. o preferite “morire” ?????

    🤚 🖤

  2. La RIDICOLA “tinta” NERO DI SEPPIA deve aver ucciso l’ unico
    neurone del finto-COMICO Hainoi primo ministro

    (5 stelle = grillo = finto comico in matematica se A=B B=C A=C)

    …. un VERO uomo NON si tinge ……

  3. Questo Conte pur di non perdere la poltrona ci vuole incarcerare tutti???
    Da; “Il portale dell’epidemiologia per la sanità pubblica a cura dell’Istituto superiore di sanità”;”””….È grazie a queste metodologie che si arriva ad attribuire mediamente 8000 decessi per influenza e le sue complicanze ogni anno in Italia. ” !!!!!!!!
    I decessi ogni anno per influenza sono quindi circa 8000 e poichè avvengono sopratutto nei giorni invernali si puo’ veder come ogni giorno invernale in Italia da sempre muoiono per influenza circa 50-80 persone!! Cioè quante ne muoiono anche con il coronavirus!!!
    Questo virus potrebbe essere stato gonfiato ad arte dai poteri occulti della dittatura finanziaria per stroncare vari paesi e per demolire e mandare in default l’Italia al fine di impossessarsi delle rimanenti proprietà pubbliche e private non ancora depredate.
    E’ possibile sia anche un utilissimo esperimento sociale delle elites per vedere fino a che punto le persone si impauriscano ed accettino quindi enormi limitazioni della libertà ,ovviamente con la solita scusa che è per il loro bene!
    E’ vergognoso che il Vaticano si sia piegato a decreto di un altro stato vietando le messe mentre i centri massaggi rimangono aperti ;questo aiuta a scristianizzare la società in favore della unica logica globalista del profitto e dei diritti solo se gli puoi comperare.Non ci rimane nemmeno la possibilità di pregare insieme come popolo.Del resto Dante già ce lo diceva;Ahi serva Italia, di dolore ostello” è il verso 76 del canto VI del Purgatorio di Dante; … sanza nocchiere in gran tempesta, / non donna di provincie, ma bordello

Commenta