Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 13 mar – Quindi Olanda e Germania sono naziste. Lo ha detto Erdogan. Il quale, parliamoci chiaro, con quel suo autoritarismo senza pudore è quanto meno un po’ fascista. Xenofobo, razzista e ovviamente fascista è Matteo Salvini, quindi è giusto contestarlo e impedirgli di parlare. Ma se la contestazione va troppo oltre e diventa violenta, allora anche gli anti-Salvini diventano fascisti. Non fu forse definita fascista la bomba alla libreria (fascista per davvero) di Firenze? Sì, quella che ferì un artificiere (poliziotto, quindi fascista).

Fascista è, ovviamente, Donald Trump, perché odia gli immigrati e tocca il culo alle donne. Di quanto sia fascista Vladimir Putin non è neanche il caso di parlarne, forse per via degli occhiali da sole. L’Ucraina, invece, è direttamente nazista. La Francia potrebbe diventare fascista a breve, se vincesse le elezioni Marine Le Pen. Assad forse più nazista (un recente scoop di sorprendente tempismo ha rivelato che l’ex comandante del campo di internamento di Drancy, Alois Brunner, è sepolto a Damasco). Ma ricordiamoci che l‘Isis, che ha eletto Assad a nemico numero uno, è un classico caso di “islamo-nazismo”. L’Unione Europea sembrerebbe tutto fuorché fascista, eppure Vittorio Feltri la definì in un suo libro “Il Quarto Reich”, quindi forse è nazista. Peraltro anche Feltri stesso non la racconta giusta e forti su di lui sono i sospetti di fascismo. Anche Di Canio era fascista, poi ci ha ripensato per un contratto a Sky, che però è della Fox, emittente conservatrice del magnate Murdoch, e anche questo è un po’ una sorta di fascismo, se vogliamo.

Meno male che in questa marea nera resta il Partito democratico. Ma ricordiamoci che quando Renzi scalpitava con la “rottamazione” in molti – compresa l’Unità, ancora non renzizzata – dissero che quel linguaggio giovanilista era fascista. E poi ha cercato di cambiare la Costituzione “nata dalla Resistenza”, quindi… La minoranza Pd è più salda sulle sue posizioni, anche se qualche renziano ha fatto notare che nell’ultima campagna referendaria era schierata assieme a CasaPound, quindi capite bene che… Insomma, questa sinistra non ce la racconta giusta. Fascista il Pd, di Salvini abbiamo già detto, la Meloni si sa, di Berlusconi nuovo Mussolini si è detto mille volte. Fascista (o forse, per via dell’accento, nazista) il Papa emerito Ratzinger, mentre Bergoglio è chiaramente di sinistra. Anche se quando parla di gender e di aborto non è che abbia poi visioni tanto differenti dai suoi predecessori, e questa volontà di controllo sul corpo delle donne è al 100% fascista.

A proposito: l’ultimo 8 marzo ha visto un ritorno di fiamma del femminismo in lotta contro l’eteropatriarcato dominante nello Stato, nelle famiglie, in ogni singolo uomo. E cos’è più fascista dell’eteropatriarcato? Tutti gli uomini sono fascisti, quindi. Ma anche molte donne, nella misura in cui interiorizzano i diktat eteropatriarcali e li riproducono inconsapevolmente. Poi vediamo, in ordine sparso: fascisti gli ultras, fascisti i bulli, fascisti i padroni dei cani killer e forse i cani killer stessi. Fascisti, fascisti ovunque. Ma allora com’è che non si vede un cane che faccia uno straccio di bonifica?

Adriano Scianca

7 Commenti

  1. @giancarlo a parte la tua guerra di merda con la lingua italiana, se apri gli occhi forse chi si mette a fare guerre di merda riesci a scorgerlo…forse…ti do un indizio: è chi non ha mai smesso di farle.

  2. ….a Giancà…ma sei proprio sicuro che nel mondo non ci siano in atto guerre ??? E sei proprio sicuro che dalla fine del secondo conflitto mondiale ad oggi, non ce ne siano mai state…anche in Europa ???

  3. Ragazzi ma Giancarlo è antifascista dunque per lui non ci sono state più guerre dal 1945! Capitelo, il suo cervello lavato da 70 anni di propaganda non riesce a vedere se non il mondo fatato popolato di fate e gnomi nel quale vive!

  4. al giorno d’oggi se questi tipo SALVINI e compagnia bella sono fascisti divento anche io NATIFASCISTA

  5. le bonifiche chi le fa?
    Trump!

    me lo ricordo ancora il “drain the swamp”

    è una cosa che fa riflettere …

    perche mai, una delle frasi cavallo di battaglia delle sua elezioni, fosse “prosciugare la palude”….