Roma, 12 lug – I fatti di Bibbiano purtroppo non sembrano avere l’eco mediatica che meriterebbero. Il vicepremier Luigi Di Maio sull’argomento, condividendo sulla sua pagina Facebook un post del blog Movimento Cinque Stelle.

La tragica storia di una madre

Nell’articolo del blog condiviso da Di Maio si riporta la straziante storia di una madre, vittima del meccanismo perverso del servizio sociale della provincia di Reggio Emilia. La mamma ha visto nei servizi dei telegiornali i regali che lei stessa aveva inviato al figlio, quelli accatastati in una stanza dai servizi sociali di Bibbiano. Queste sono le dichiarazioni della donna riportate dal blog: “Un’assistente sociale mi chiamò dicendo che mio figlio aveva bisogno di un paio di scarpe perché andava a scuola con le scarpe rotte. Così ho sempre portato vestiti, scarpe, pantaloni, giubbotti, camicie e giocattoli. Mi avevano assicurato che i miei giochi erano adeguati e che erano stati tutti consegnati a mio figlio fino a Pasqua. Ma vedendo le foto ho capito che mi dicevano falsità”.

“Atrocità sulla pelle dei bambini”

La pagina di Di Maio condivide senza ulteriori considerazioni l’intervento del blog, che riporta il commento “Lo strazio di questa mamma reclama giustizia. Queste atrocità commesse sulla pelle di bambini meritano che venga fuori la verità. Al più presto.” Sull’argomento, però, il vicepremier si era già espresso appena emersi i tragici particolari di questa terribile vicenda, ovvero a fine luglio. Di Maio definì l’inchiesta Angeli e Demoni  una “roba da film dell’orrore”.

bibbiano marione carletti elettroshock - 4

Ilaria Paoletti

Commenta