Roma, 16 mar – “Entro Pasqua via tutte le restrizioni“: è la richiesta delle Regioni al governo. “Dobbiamo procedere verso la normalizzazione. Le Regioni hanno sottoposto al governo una proposta di piano d’azione in vista del prossimo provvedimento che dovrà regolamentare la transizione dopo la cessazione dello stato di emergenza da Covid”. Così Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle regioni.

“Via le restrizioni entro Pasqua”: la richiesta delle Regioni al governo

Obiettivo, spiega Fedriga al termine dell’incontro con gli altri governatori, è che “ove le condizioni epidemiologiche lo permettano, si possa già ipotizzare l’abbandono delle restrizioni entro Pasqua”. Al termine della Conferenza delle regioni, il governatore del Friuli Venezia Giulia chiarisce che la richiesta riguarda tutte le restrizioni anti Covid. “Dalle mascherine al green pass, dalla sorveglianza scolastica al tracciamento, fino alla revisione degli indicatori“, sono diversi i temi da affrontare nel confronto con il governo centrale.

Domani il Cdm con il cronoprogramma dell’allentamento delle restrizioni

Dal canto suo, il premier Mario Draghi per domani ha indetto la cabina di regia con i capi delegazione della maggioranza e poi il Consiglio dei ministri per fare il punto sull’uscita dallo stato di emergenza. Intanto il ministro della Salute Roberto Speranza torna a coccolare il suo amato green pass, sottolineando che ad oggi è stato scaricato dai cittadini già 262 milioni di volte. “Grazie al green pass abbiamo evitato chiusure come invece accaduto in altri Paesi. Domani ci sarà il Cdm che definirà un cronoprogramma di accompagnamento di uscita dallo stato di emergenza, che non verrà rinnovato”. Così il titolare del ministero della Salute al question time alla Camera.

Costa: “Dal 1° aprile via il green pass all’aperto”

Un po’ meno vago il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, che parla di stop alla certificazione verde per le attività all’aperto dal 1 aprile (comunque in netto ritardo rispetto a gran parte dei Paesi Ue). Ai microfoni di Radio anch’io su Radio uno, Costa anticipa l’intenzione le possibili mosse governo per eliminare le restrizioni. “Dal 1° aprile l’intenzione è quella di togliere il Green pass all’aperto. Contestualmente ci sarà il passaggio dal super Green pass a quello base anche per altre attività al chiuso. Si tratta di dare la possibilità a chi non si è vaccinato di fare una serie dia attività che oggi non possono fare”, spiega il sottosegretario. Per dire addio alle mascherine, invece, “inizierà un percorso graduale. Ovviamente dobbiamo valutare l’andamento dei contagi, valutare se produrrà una pressione sugli ospedali”, chiarisce Costa.

Adolfo Spezzaferro

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta