Roma, 1 giu – “Hanno la faccia come il c**lo. Completeranno la distruzione delle Forze Armate con queste incompetenti allo sbaraglio. D’altronde ormai è un dato acquisito: se non sei donna non puoi fare il ministro della Difesa“.
Così si sfoga sui social il Generale della Folgore Marco Bertolini, presidente dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia, in merito alla nomina di Elisabetta Trenta, docente universitaria ed esperta di sicurezza e intelligence, con il grado di capitano della riserva selezionata dell’Esercito, a nuovo ministro della Difesa.

“E ci siamo fatti male da soli: abbiamo concesso gli stessi gradi che diamo a ufficiali che devono superare una durissima selezione ed un difficile percorso professionale ed etico in Accademia, a dilettanti che, in attesa di un impiego più consono alle loro capacità, vengono trasformati in militari senza averne la motivazione. Per imposizione delle mani o per decreto poco cambia”, sottolinea il Generale Bertolini.
“Poi ce li ritroviamo candidati addirittura a ministri della Difesa come questa signorina, accampanando chissà quali esperienze. Esperienze ridicole ma che in in un’attualità ridicola come l’attuale sembrano serie“, prosegue il presidente dell’Anpdi.
“Povere Forze Armate. Povera Italia. Il fatto stesso che una proposta del genere, provocatoria ed umiliante per chi le stellette le ha veramente, venga avanzata la dice lunga sul punto al quale siamo arrivati“, conclude Bertolini, rimarcando che la Trenta il servizio militare vero e proprio non l’ha fatto, ma è stata promossa ufficiale in base al regolamento della riserva selezionata. Sul sito ufficiale dell’Esercito italiano si legge infatti che tale “nomina costituisce un provvedimento che può essere adottato nei confronti di ‘cittadini italiani in possesso di spiccata professionalità che diano ampio affidamento di prestare opera proficua nelle Forze Armate'”. Insomma, le stellette non sono “sudate” sul campo.

Commenti


commenti

36 Commenti

  1. Sono meravigliato come un generale si esprima pubblicamente in questi modi verso un ministro della replica,quanto più un folgorino.Il motto della folgore anche in tempo di pace è credere,combattere,Obbedire.FOLGORE

  2. Sono meravigliato come un generale si esprima pubblicamente in questi modi verso un ministro della republica,quanto più un folgorino.Il motto della folgore anche in tempo di pace è credere,combattere,Obbedire.FOLGORE

  3. ..”.diano ampio affidamento di prestare opera proficua nelle Forze Armate’”. ..vediamo le ”opere proficue’ in caso negativo la si potrà sempre ”sotterrare”..

  4. Non mi stupisce il commento di un povero idiota come un generale in pensione che dovrebbe più che altro chiedere umilmente perdono per tutte le stupidaggini che ha fatto da quando è stato nominato Ufficiale, quanto più che si dia spazio su questo eccellente foro. Mariano Grimaldi

  5. credo sia cosa utile (anche per meglio comprendere la sacrosanta dichiarazione di un Comandante degli Inc del 9°) spiegare un pò come avviene l’arruolamento nella “riserva selezionata”. Quando le FFAA hanno bisogno di personale laureato in determinati ruoli (dal medico all’ingegnere etc) emette un bando di concorso che – se vinto – comporta l’automatico inquadramento come Ufficiale dopo un breve corso,giusto per farti capire come si saluta,leggere i gradi e darti una divisa.
    Poi nell’ambito della FFAA specifica svolgi il tuo ruolo d’ufficio….un pò se vogliamo come i cappellani militari,che di “militare” hanno ben poco pur portando spesso anche gradi elevati da Ufficiale.

    A questo punto però,bisogna assolutamente ricordare un mitico cappellano militare in Brigata,che si lanciava assieme agli altri Parà…Padre Lino Basso.

  6. Vorrei solo sapere se tali critiche furono espresse dal generale anche quando il ministero fu affidato a La Rissa … ops La Russa per esempio?! Chiedendo anche a lor signori quali competenze possedeva suddetto ministro che nn mi sembra sia mai stato criticato!!!

    • Ignazio La Russa ha prestato servizio quale Ufficiale di complemento, “terreno” che ha sempre espresso ottimi Soldati,basti pensare alla MOVM Parac.Gianfranco Paglia. Ora,se un ufficiale della “riserva selezionata” non può essere messo in discussione in quanto donna (ma guarda che strano) tantomeno puà esserlo un Ignazio La Russa che ha portato le stellette in maniera forse più concreta.

      • Forse la storia insegna che migliaia di soldati sono stati mandati al macello da generali, che molti generali si sono messi in politica per questo o per quello schieramento senza nessun risultato, parole parole, amor di patria, servitori dello stato, sacrifici, per i poveracci, non per loro, con autisti mega uffici, circondati dà ruffiani , nei loro circoli, nei salotti del potere, vedi P2 , logge massoniche, mafia capitale, tutti strateghi per l’estero, quando abbiamo mezza Italia sotto la mafia, da quando un generale nasce senza la spinta di un politico di turno ? Quanti Spadolini , che non hanno fatto il militare , ma che poi ha fatto il ministro della difesa, ma dai……La Russa che ha detto ai francesi che noi non siamo affittacamere per le nostre basi militari, che ha voluto bombardare Gheddafi , creando il casino dei profughi e l’instabilità nell, intera regione, un grande stratega!! Uno che prima ti invita a Roma con il suo padrone Silvio, ma che il giorno dopo ti fà ( fà) sparare, che ufficiale che onore, uno che oggi si sposa davanti a Dio, ma domani divorzia in un tribunale della Repubblica,uno che tradisce la famiglia è pronto a tutto per i suoi interessi.

  7. Io prima di sparare a zero sul nuovo ministro aspetterei il suo operato!!! Forse a Bertolini gli rode ke sia una donna anke stavolta???? Quanti capitani incompetenti ci sono nelle forze armate??? Ne vogliamo parlare???? Io ne so qualcosa perché ci sto da 13 anni! Almeno questo ministro rispetto alla Pinotti esperienza sul campo ne ha e di sicuro ne capisce di più!!! Quindi per ora non mi sento proprio di dare ragione a Bertolini.

    • valuteremo la “esperienza sul campo” di questo neoministro al prossimo Militare che – appassionato di stendardi storici – affiggerà sulla parete del proprio alloggio in caserma una innocua bandiera di Marina Prussiana…

    • Per Ilenia: tu hai scelto le FF.AA. per convinzioni istituzionali o solo per questioni “occupazionali”?
      In altre parole: eri disoccupata e quindi hai scelto la strada più facile per avere uno stipendio sicuro (e magari startene in ufficio, al caldo d’inverno ed al fresco d’estate).
      Quindi dovresti almeno riflettere prima di accusare un “operativo”.

  8. Questo.vorrebbe un.generale come.ministro della.difesa
    …cosi ricomincia il grande carrozzone della naja che con la.scusa di.formare (ma dove?) dei soldati…sostenuto.da nostalgici. che hanno messo il.naso fuori.casa solo per l’anno di naja ricominceremmo a mantenere migliaia di.sottoufficiali senza né arte né parte capaci.solo.di.rubare stipendio e.non solo…

    • tranne forse Corcione,non abbiamo mai avuto Generali come Ministri della Difesa,purtroppo, quindi il “grande carrozzone della naja” è avvenuto con i politici,non con degli ex-militari.

      In ogni caso se quando viaggi in aereo preferisci ai comandi uno Stewart al posto di un Pilota,accomodati pure,cerca però di non eccedere con i “puntini” nel bagaglio a mano.

      • Forse la storia insegna che migliaia di soldati sono stati mandati al macello da generali, che molti generali si sono messi in politica per questo o per quello schieramento senza nessun risultato, parole parole, amor di patria, servitori dello stato, sacrifici, per i poveracci, non per loro, con autisti mega uffici, circondati dà ruffiani , nei loro circoli, nei salotti del potere, vedi P2 , logge massoniche, mafia capitale, tutti strateghi per l’estero, quando abbiamo mezza Italia sotto la mafia, da quando un generale nasce senza la spinta di un politico di turno ? Quanti Spadolini , che non hanno fatto il militare , ma che poi ha fatto il ministro della difesa, ma dai……La Russa che ha detto ai francesi che noi non siamo affittacamere per le nostre basi militari, che ha voluto bombardare Gheddafi , creando il casino dei profughi e l’instabilità nell, intera regione, un grande stratega!! Uno che prima ti invita a Roma con il suo padrone Silvio, ma che il giorno dopo ti fà ( fà) sparare, che ufficiale che onore, uno che oggi si sposa davanti a Dio, ma domani divorzia in un tribunale della Repubblica,uno che tradisce la famiglia è pronto a tutto per i suoi interessi.

  9. La liberta di esprimere i propri pensieri deve essere sacrosanta, ma deve essere costruttiva, per quanto una persona generale, bidello, dottore, esprime un parere, lo deve fare nei giusti modi altrimenti per quanto possa essere corretto, muove solo pareri di altre persone che sfociano nella maleducazione e nell’ignoranza, con altri commenti stupidi e di parte.

  10. Ma quella Pinotti che c’era fino a ieri, insegnante di liceo a Genova andava bene?………poi di Divisione Folgore ce ne è stata una sola…..4500 poveri cristi morti ad El Alamein contro la peggiore soldataglia dell’epoca…….maori, gurka del Nepal, legione straniera francese, neozelandese, userai, Dragoni e fusoliera della 44esima divisione inglese……..e contro la famosissima 7ma divisione corazzata inglese i deserts rats. Quelli di oggi in 1500 esemplari non sono all’altezza di catturare Vaclavic……..Non aggiungo altro…….ma questo qui era ad El Alamein o dove era?

  11. Da colonnello in congedo con 45 anni di stellette,già Cte di Genova Cavalleria penso di avere il diritto di affermare che tutti dovrebbero apprezzare i veritieri commenti del Gen.Bartolini!Io sono del 17esimo corso dell’Accademia militare di Modena dove “si divoravano lacrime in silenzio”e si apprendeva quali veramente fossero i doveri ed i diritti dei militari!Sono convinto che per svolgere il compito di Ministro per la Difesa occorra un uomo o una donna che ben conoscano cosa vuol dire indossare gradi e stellette guadagnati col sudore della fronte!
    Non credo che il ministro Trenta abbia queste caratteristiche!

    • Concordo “in toto” con il Comandante di Cavalleria “Claudio” (da non confondere, per carità, coi nomignoli che si davano i bastardi rossi partigiani vigliacchi e assassini!).

  12. Non intendo commentare direttamente sulla neoministro, sarebbe inopportuno, come i commenti espressi nell’articolo. Ma il Gen. Bertolini innanzitutto dimentica che nella storia delle Forze Armate Italiane gli Ufficiali di Complemento hanno di fatto risolto ben più di una situazione disperata. Gli piaccia o meno. Gli Ufficiali della Riserva Selezionata, Ufficiali di Complemento nel contesto delle direttive NATO, così maldestramente (nel modo) adottate dall’Italia, si sono distinti in Missioni all’estero, per professionalità, lealtà e dedizione, anche in situazioni pericolose: Nassiriya e Herat, per citarne due in cui erano in prima linea, fianco a fianco con i colleghi di Accademia (e uno di loro, il Magg. Ficuciello, figlio d’Arte, ha dato la sua vita in esse). Mi dimostri, il Gen. Bertolini, come un collega Capitano del Corpo Ingegneri dell’UTC possa essere più “Ufficiale” del suo parigrado di più lunga esperienza professionale e con non meno di quattro missioni tra Iraq e Afghanistan alle spalle (per non menzionare la leva negli Alpini, per esempio). E, per favore, non inizi anche a fare imbarazzanti e inopportuni distinguo di Corpo – e nemmeno di genere. Se intende citare casi particolari e riferirsi a singoli Ufficiali, lo faccia, prendendosi le sue responsabilità e sia Uomo d’Onore verso i suoi -gli piaccia o meno – Colleghi.

  13. Grande Generale Par. Inc. Marco Bertolini.

    Come vi permettete di parlare senza conoscerlo ? Vi ripetete in maniera ridicola: restate sempre, solamente, dei poveri vermiciattoli e continuerete a strisciare.
    Andate di persona a dirgli certe cose ! Mi fate ridere.
    Par. Basco Verde che urlerà sempre…FOLGORE!!!

    • BeppePar: tutti presenti e contati !
      E sempre FOLGORE ! con un sorriso di compassione per i mentecatti che parlano senza aver inserito la sola cellula cerebrale che è rimasta nel contenitore osseo che loro chiamano testa.

  14. ad oggi, il neo ministro trenta in solo un mese di operato ci ha estromesso dal futuro esercito europeo per lasciarci camerieri degli yankee e si schiera a favore di ong e rotte di clandestini (utilizzando le navi della marina italiana).
    non v’è mai fine al peggio in italia….
    il Gen. Bertolini è un gigante in un mare di servi.

    • A differenza della Pinotti, la ministra Trenta non è stata tenera con la paladina dei clandestini, tal laura boldrini (notare le minuscole…), anti-militarista ed anti-italiani che – quando sarà il momento – dovrà essere giudicata da un tribunale militare per le… determinazioni di competenza.

  15. Onore al Gen. Bertolini. ” Semper Fidelis “.
    Chi non conosce il lavoro svolto dai Militari in Iraq, Afghanistan, Libano, Libia, Mogadiscio, ….ed altro, chi non Onora i Nostri Morti in Campo, tenga la bocca chiusa. La tutela dei Nostri interessi economici nel mondo viene fatta dai Militari lasciando nella sabbia anche la Loro Vita. Stop.

    • Sacrosante parole ! Si è mai saputo di un figlio di politico spedito in missione militare all’estero o morto in azione dopo il 1950? I loro pargoli se li tengono al caldo (al massimo li fanno assegnare a qualche ufficio ministeriale romano) però mandano tutti gli altri a difendere la Patria e poi li offendono !

  16. parole sante.. il ministro della difesa dovrebbe aver fatto come minimo il servizio militare. Chi è dotato del potere di decidere lo stato di guerra dovrebbe aver come minimo contezza ed esperienza della vita militare. Si sperava che col nuovo governo cessasse la abitudine femminista di nominare ministro della difesa una donna in quanto tale. a quando un ministro obiettore?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here