Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 13 feb – Nasce ufficialmente il governo Draghi. Oggi a mezzogiorno il presidente del Consiglio Mario Draghi e i 23 ministri hanno giurato nelle mani del Capo dello Stato, Sergio Mattarella. L’esecutivo è ora nelle sue funzioni. Draghi è il sessantasettesimo presidente del consiglio dell’Italia repubblicana. La lista dei ministri è composta da 23 personalità, 15 uomini e otto donne.



II governo Draghi giura 

Il primo a prestare giuramento, secondo il protocollo, è stato il presidente del Consiglio, che ha letto la formula di rito alle 11.57, con un anticipo di qualche minuto rispetto al previsto. Draghi e tutti i ministri, rigorosamente distanziati, hanno recitato in presenza del Capo dello Stato la seguente formula: «Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell’interesse esclusivo della Nazione».

Un giuramento in streaming

La cerimonia si è svolta nel Salone delle feste del Quirinale. Novità di quest’anno, per rispetto della normativa contro la diffusione del coronavirus i giornalisti hanno dovuto seguire il giuramento del governo Draghi in diretta streaming. Dopo il giuramento, il passaggio della campanella tra Conte e Draghi. Previsto per le 14 a Palazzo Chigi il primo Consiglio dei ministri. A quanto apprende Adnkronos, prima del Cdm che darà inizio al nuovo corso tutti i ministri verranno sottoposti a tamponi rapidi antigenici. L’accesso alla sala del Consiglio sarà consentito solo dopo l’esito dei tamponi.

Black Brain

Nella squadra dei ministri di Draghi è evidente una linea fortemente compromissoria tra politica e tecnica. Se qualcuno pensava infatti a una netta discontinuità col passato è destinato a rimanere chiaramente deluso. Certamente si tratta di un esecutivo misto, che alterna figure tecniche con esponenti dei partiti politici ma il tratto di continuità con il Conte-bis è evidente.

Cristina Gauri

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta