Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 30 gen – Il ministro della Sanità che di nome fa Speranza ce ne dà ben poca sui possibili risvolti di un’eventuale epidemia del coronavirus in Italia. Se l’intento era quello di tranquillizzare i cittadini dello Stivale, non vi è riuscito per nulla. «Il nuovo virus, pur essendo per il momento classificato come di tipo B quanto a pericolosità (al pari di quelli della Sars, dell’Aids e della Polio), viene gestito come se fosse appartenente alla classe A (la stessa del colera e della peste)». Niente panico, insomma.

Uno strano modo di comunicarci che tutto è sotto controllo. La dichiarazione si trovava in un’informativa urgente sulle iniziative per contrastare la diffusione del coronavirus alla Camera, ed è stata letta oggi nel corso dell’incontro della Federazione dei medici di medicina generale (Fimmg). E contiene anche la cifra stanziata per le misure preventive: « È stato firmato, il 28 gennaio, il decreto attuativo per il finanziamento di 235 milioni, stanziati in Finanziaria, per dotare i medici di famiglia e i pediatri di libera scelta di strumenti diagnostici di base».

«In questa fase invito i pazienti che non si sono ancora vaccinati contro l’influenza stagionale a farlo», esorta Speranza. Per evitare che «si mettano insieme i timori per l’influenza, fortemente attiva in questo periodo dell’anno, e i timori per il virus cinese». «Ma anche per facilitare la diagnosi e alleggerire il Sistema sanitario».  Dello stesso parere anche il Segretario nazionale della Federazione dei medici di medicina generale (Fimmg), Silvestro Scotti. «Chi non lo ha fatto si vaccini – avverte – perché così rende due servizi. Uno a se stesso e uno al medico che lo visita, perché facilita la diagnosi delle due infezioni». «Non è tardi per vaccinarsi, la stagione dell’influenza finisce, di solito tra fine marzo e inizio aprile».

Nel frattempo, sono negativi i primi test sui due casi sospetti di coronavirus a bordo di una nave della Costa Crociere ferma al porto di Civitavecchia. Una signora cinese di Hong Kong, in viaggio con il compagno, starebbe accusando febbre e problemi respiratori. I medici dello Spallanzani hanno raggiunto l’imbarcazione per realizzare i test e a quanto pare non si tratterebbe del temuto virus cinese, che ha già mietuto 170 vittime. Ma per la conferma assoluta bisogna aspettare gli altri risultati.

Cristina Gauri

5 Commenti

  1. Il ministro Speranza come tutti i suoi predecessori, copre un ruolo importante con scarsa o nulla competenza e capacità critica. I virus non sono batteri…. Prima di parlate di vaccini, è bene conoscere e descrivere le possibili vie di contaminazione per consentire alla popolazione di prevenire e di proteggersi, abbattendo sul nascere la percentuale di soggetti a rischio.
    Cosa che era stata fatta, per la verità non benissimo, addirittura esagerando, parecchi anni fa davanti al rischio, spesso contemporaneo, di contrarre epatite e aids…
    Oggi l’ info è calata, in tutti i sensi…!!
    Necessitiamo di cultura senza allarmismi, ma con spirito autocritico!!

  2. Cos’ ha detto la parietti ??? “le cosce più intelligenti della sx …”
    che gli ignoranti non devono votare ? Stronzata .

    Ma impedire che diventino ministri o deputati …… beh , sarei d’accordo .

    Comunque , qualsiasi cosa si faccia …. , la pandemia può uccidere 200/300 mio persone , vedasi la Spagnola …… 30% di decessi .

    Per “sardine” ed altri IGNORANTI di sinistra ….. 30% significa che , su 100 contagiati , 30
    MUOIONO . Alla faccia di un 3% dichiarato da altro sinistro personaggio ….. che ha contato anche gli abitanti dell’ isola di Pasqua ….(Rapa NUI) liberi dal contagio ….

    Ma ci preoccupiamo del CoronaVirus ???? e GrulloCattoKom e Jorge il Gesuita fanno entrare in Italia ,SENZA NESSUN CONTROLLO , persone che provengono da aree infette da Ebola ?

    Sapete le % di Ebola ????? 50/70 % di decessi , Scusate ottimi lettori del Primato se mi ripeto ,
    per cercare di istruire gli ASINI di Sinistra , vescovi compresi ….. e sedicente papa
    significa che su 100 malati …. 70 MUOIONO ……

    Va a preoccuparti di una banale influenza Cinese …..

  3. Ogni anno in Italia vi sono circa 7000 morti per complicazioni dovute all’influenza.
    In Cina 170 vittime su 1,4 miliardi di persone per il il coronavirus.
    Qualcosa non va.

Commenta