Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 22 gen – Clamoroso pasticcio sui dati della Lombardia. La regione sarebbe finita in zona rossa per un “errore”, un calcolo sbagliato del valore Rt. In pratica da Milano sarebbero arrivati alla Cabina di Regia dati rettificati poi in un secondo momento. Di qui la decisione di inserire la Lombardia in zona rossa. Questo è quanto sarebbe accaduto secondo due diverse “fonti qualificate” citate dall’Ansa.



Ieri in una nota la Regione aveva precisato di aver inviato una serie di “dati aggiuntivi” per “ampliare e rafforzare i dati standard trasmessi nella settimana precedente”. Se consideriamo l’ultimo monitoraggio, la Lombardia ha un Rt medio a 0,82 (0,78-0,87). A questo punto, se dovesse essere accertato l’errore, dal ministero della Salute dovrebbe arrivare il via libera all’inserimento della Lombardia nella zona arancione, invocata a più riprese dal governatore Attilio Fontana. Quest’ultimo tre giorni fa ha pure presentato un ricorso al Tar contro il governo.

Lombardia, Fontana e Salvini attaccano il governo

“La Lombardia deve essere collocata in zona arancione. Lo evidenziano i dati all’esame della cabina di regia, ancora riunita”, scrive Fontana su Twitter. “Abbiamo sempre fornito informazioni corrette. A Roma devono smetterla di calunniare la Lombardia per coprire le proprie mancanze“, tuona il presidente lombardo. Un duro attacco, quello di Fontana, a cui fa eco Matteo Salvini. “Se 10milioni di cittadini lombardi sono stati rinchiusi in casa per mesi in base a dati e valutazioni sbagliate del governo, saremmo di fronte a danni morali ed economici enormi, un vero e proprio sequestro di massa“, scrive su Facebook il leader della Lega.  “Chi ha sbagliato paghi, chieda scusa e ripari al danno causato”, sottolinea Salvini.

M5S: “Errore della Regione. Ora i responsabili paghino i danni”

Al contrario il M5S si scaglia contro la Regione Lombardia, dove “non solo hanno dimostrato di non saper gestire l’emergenza, ma ora parrebbe che per un loro errore nel comunicare i dati abbiamo pagato il prezzo, economico e psicologico, di una settimana in zona rossa. Ora paghino i danni“. E’ quanto dichiarato dal capogruppo del Movimento 5 Stelle in Regione, Massimo De Rosa. ”Regione Lombardia risponda di questo imperdonabile errore e paghi i danni a tutte quelle imprese, a tutti quei lavoratori, a tutti quegli studenti che stanno subendo sulla propria pelle gli effetti dell’incapacità di questa Giunta”, dice ancora De Rosa, precisando che “se la notizia fosse confermata il Movimento Cinque Stelle valuterà se intraprendere in tal senso un’azione legale nei confronti della Giunta di centrodestra”.

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta