Roma, 3 feb – Sergio Mattarella ha giurato di nuovo da presidente della Repubblica, per poi ricordare subito dopo il momento particolarmente difficile anche per lui. “Momenti travagliati per tutti, anche per me”, ha detto. Sa bene che la sua rielezione è frutto dell’incapacità degli attuali parlamentari di uscire dal pantano del commissariamento della politica italiana. Come noto, avrebbe preferito la pensione al secondo mandato. “Il Parlamento e i rappresentanti delle Regioni hanno fatto la loro scelta. E’ per me una nuova chiamata, inattesa, alla responsabilità; alla quale tuttavia non posso e non ho inteso sottrarmi”, ha dichiarato Mattarella.

Mattarella ha giurato di nuovo da presidente della Repubblica

Oggi infatti si ritrova di nuovo Capo di Stato dopo un imbarazzante teatrino messo in piedi da centrodestra e centrosinistra. La verità, come scritto più volte su questo giornale, è che ingessare tutto con Mattarella presidente della Repubblica e Draghi presidente del Consiglio, fino al 2023, era la soluzione più comoda per gli eletti in Parlamento che non avevano alcuna intenzione di mollare la poltrona. Serviva a loro, più che agli italiani. Le attese dei cittadini “sarebbero state fortemente compromesse dal prolungarsi di uno stato di profonda incertezza politica e di tensioni, le cui conseguenze – ha detto Mattarella – avrebbero potuto mettere a rischio anche risorse decisive e le prospettive di rilancio del Paese impegnato a uscire da una condizione di grandi difficoltà. Leggo questa consapevolezza nel voto del Parlamento che ha concluso i giorni travagliati della scorsa settimana ed è questa stessa consapevolezza la ragione del mio sì e sarà al centro del mio impegno”.

Ma il presidente della Repubblica non ha neppure nascosto quanto le decisioni cruciali per l’Italia siano quasi sempre prese a Bruxelles. “Viviamo in una fase straordinaria in cui l’agenda politica è in gran parte definita dalla strategia condivisa in sede europea. L’Italia è al centro dell’impegno di ripresa dell’Europa. Siamo i maggiori beneficiari del programma Next Generation e dobbiamo rilanciare l’economia all’insegna della sostenibilità e dell’innovazione, nell’ambito della transizione ecologica e digitale”.

Salvini positivo al Covid

Matteo Salvini non ha partecipato al giuramento di Mattarella, essendo risultato positivo al Covid nello screening per l’accesso al Senato.
“Giornata di lavoro come tante altre, tampone di controllo come tanti altri, nessun sintomo di nessun genere, ma risultato positivo”, ha scritto il leader leghista sui suoi social. “Amici sono in buona compagnia: ai 10 milioni di Italiani positivi e poi guariti, da oggi mi aggiungo io! Proprio nel giorno del panettone di San Biagio..!! A casa al volo qui a Roma, armato di computer, telefono e pazienza”, ha specificato poi Salvini pubblicando anche un selfie che lo ritrae nel suo appartamento di Roma.
Durante i tamponi di controllo sono risultati positivi al Covid 25 grandi elettori. Tra questi anche il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, e sei deputati del Pd.

Alessandro Della Guglia

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Siamo in piena dittatura nazicomunista e di fronte a veri criminali.Quando maggioranza e opposizione appoggiano gli stessi provvedimenti discriminatori e liberticidi, si è in una dittatura.Vogliono cavie gratuite per prodotti tossici anche mortali a fini di controllo digitale totale, non cittadini.
    Sono dei criminali perchè loro conoscono bene i dati sulle decine di migliaia di morti in europa e USA con questi prodotti, ma lo nascondono per fini inconfessabili.E per i loro crimini muoriranno anche diversi bambini.Saranno contenti anche i pedofili che potranno accedere ai dati di ogni singolo movimento di un bambino anche di 2 anni.

    Ora è anche ufficiale, lo dice addirittura il Wall Street Journal, giornale dei banchieri che si sono impossessati della moneta privatizzata totalmente che producono a costo zero e con cui sottomettono e depredano le nazioni una volta sovrane.

    da; maurizioblondet.it-
    Sul Wall Street Journal: Draghi ha riportato il fascismo in Italia-2 Febbraio 2022

    (MB: Gli americani hanno i loro difetti, ma sanno riconoscere un Fascismo quando ne vedono uno all’estero. Prima che me lo scriviate voi: La piccolissima differenza è che il fascismo precedente si è sforzato di rendere il suo popolo più numeroso (premi alla natalità), più sano (colonie estive) e più istruito (liceo classico), mentre il fascismo di Draghi e Speranza il suo popolo lo sta deliberatmente ammazzando, rendendo malato e invalido con gli effetti avversi, analfabeta con la DAD…)

    Steve Hanke, del WSJ- “L’Italia continua a schioccare più forte la frusta fascista. Già esclusi da ristoranti, palestre, mezzi di trasporto locali e altro, gli italiani non vaccinati di età pari o superiore a 50 anni inizieranno a rischiare 100 euro di multa a partire dal 15 febbraio. Sì, i fascisti sono tornati”….

  2. E Mattarella è quello che dovrebbe garantire la sovranità del paese!!??
    L’articolo dice; “Ma il presidente della Repubblica non ha neppure nascosto quanto le decisioni cruciali per l’Italia siano quasi sempre prese a Bruxelles. “Viviamo in una fase straordinaria in cui l’agenda politica è in gran parte definita dalla strategia condivisa in sede europea

Commenta