Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 14 mag – “Non è una politica umana far fare i miliardi agli scafisti“: Giorgia Meloni va all’attacco del governo sul fronte dell’immigrazione. “Draghi ha richiamato il ruolo della Ue per la gestione dei flussi migratori? Noi riteniamo che l’Europa sia importante soprattutto per impedire le partenze, non è una politica ‘umana’ quella di far fare i miliardi alla mafia degli scafisti, che sono gli schiavisti del terzo millennio, facendo arrivare in Italia e Europa persone che nella stragrande maggioranza dei casi non scappano dalla guerra, magari lasciando morire chi vive in guerra“. Così la leader di Fratelli d’Italia, intervistata dall’AdnKronos, commenta le parole del premier, che alla Camera ha indicato le linee guida del governo riguardo i flussi migratori, parlando di “una politica equilibrata efficace e umana”.



Meloni: “Politica umana non è far fare i miliardi agli scafisti, dove vince chi ha i soldi”

“Una politica umana – fa presente la Meloni – è una politica giusta, la nostra proposta è quella di una missione europea per trattare con la Libia, ottenere un blocco navale al largo delle coste della Libia, in accordo con le autorità locali, aprire in Africa gli hotspot, valutare in Africa, con la comunità internazionale, chi abbia diritto a venire, secondo le norme del diritto internazionale, quindi chi ha status di rifugiato, e lasciare che gli altri non partano”. Anche perché, è l’accusa della leader di FdI, “la politica che l’Italia sta facendo da anni è una politica assolutamente ingiusta, di prevaricazione, dove vince chi ha i soldi per pagare gli scafisti, e questo non mi sembra umano”. Con il meteo favorevole in questi giorni le nostre coste sono prese d’assalto dai clandestini, con le navi Ong che hanno ripreso a fare la spola. E il Viminale tiene i porti spalancati.

“Centrodestra di governo non è quello che governa con la sinistra”

Ma la Meloni ne ha anche per Lega e Forza Italia. “Io penso che ‘il centrodestra di governo’, sia quello che governa con i partiti di centrodestra, non con la sinistra, quindi il centrodestra di governo, per come lo intendo io, deve ancora arrivare”. Il centrodestra di governo “arriverà, se gli italiani lo vorranno, quando in Italia tornerà la democrazia”, dice con riferimento al voto delle prossime elezioni politiche.

“A Draghi propongo incontri periodici con FdI”

In conclusione, “voglio proporre al presidente del Consiglio Mario Draghi di avere un incontro periodico con l’opposizione, con Fratelli d’Italia, nel quale poter insieme ragionare sulle priorità della nazione, nel rispetto delle nostre reciproche posizioni”. Perché FdI è all’opposizione ma “la sua è una opposizione responsabile e patriottica, che pone una serie di questioni, anche di interlocuzione con il premier Mario Draghi”.

Adolfo Spezzaferro

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta