Roma, 9 sett – Torna in Parlamento il presidente del Consiglio Giuseppe Conte che replica alla Lega punto per punto dopo il discorso già fatto stamane per ottenere la fiducia.

Conte: “La Costituzione esiste ancora”

“Che una forza politica, e un leader politico, possa decidere ogni anno di poter portare il Paese e elezioni è irresponsabile” dichiara Conte. Roberto Fico, intanto, è costretto senza posa a richiamare i colleghi dai banchi di Lega e Fdi, che interrompevano il discorso del presidednte del Consiglio urlando “venduto”, “elezioni”, e “Vai Giuseppi!” (citando l’erroneo tweet di Trump). “Voi dimostrate di essere coerenti alle vostre convenienze elettorali, se mi permettete avete sbagliato giuramento”, ha risposto Conte, applaudito da Pd e M5S. Ma intanto Conte è nuovamente costretto per polemizzare con il leghista Garavaglia. “Mi chiedo se la nostra Costituzione esiste ancora, è stata stracciata. Conosco la vostra abilità comunicativa ma ripetere all’infinito queste parole non cambia la realtà dei fatti, questo è una grande mistificazione” continua Conte.

Meloni: “Siete come ladri che entrano in casa”


Giorgia Meloni replica altrettanto duramente a Giuseppe Conte: “Voi siete come i ladri che di notte entrano in casa per rubare invece di andare a lavorare onestamente; siete ladri di democrazia, impedendo le elezioni”. E critica i membri di Articolo 1: “Qui c’è un problema di coerenza; vi chiamate Articolo 1 e poi siete stati i primi a tradirlo”. La Meloni aggiunge: “Mentre voi eravate qui a macchinare contro gli italiani noi eravamo in piazza con loro; guardate le immagini, vedete se vi ricordate come si fa”.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

2 Commenti

  1. Questo Giuseppi si permette di fare la morale a mezza Italia che è un qualcosa di non tollerabile da uno come lui che ha truccato il suo curriculum con molteplici falsità smentite dalle università di cui diceva essere stato allievo!! Non ha il senso della vergogna ma in compenso ha grande capacità nell’ inchinarsi ai burattini burocrati dei potenti oligarchi stranieri della finanza che vogliono finire di comperarsi e depredare l’Italia con il solito aiuto del PD e con la complicità del pregiudicato Grillo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here