Il Primato Nazionale mensile in edicola

rom (1)Parma, 10 lug – Suscita immediate polemiche la pubblicazione da parte del Comune di Parma di un bando di appalto per la scolarizzazione dei bambini rom e sinti. Si tratta di 250 mila euro, rinnovabili fino a 500 mila, con lo scopo di “intervenire a favore della popolazione nomade rom e sinta“.
Oltre all’entità della cifra stanziata a rendere ancora più discutibile questa iniziativa del Sindaco a 5Stelle Federico Pizzarotti vi sono i precedenti provvedimenti di tagli ai servizi educativi nelle scuole materne ed aumento delle rette per gli asili nido. Decisioni che hanno visto forti e numerose contestazioni nei confronti del Sindaco, la più clamorosa durante lo ‘Tsunami Tour’ di Beppe Grillo, da parte di famiglie ed operatori scolastici.
Sulla vicenda interviene CasaPound, che su Facebook provocatoriamente si chiede: “mentre negli asili i genitori devono portare scottex e carta igienica, pastelli e fogli da disegno ed in alcuni casi si sono anche dovuti arrangiare da soli per ripitturare i muri delle aule, il comune stanzia 250mila euro (raddoppiabili a 500mila) per l’ educazione dei bambini Rom. E le rette sono al massimo. Vi sembra giusto?“.

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Ho l’impressione che di questi 500k la maggior parte andranno in tasche “amiche”. Roma capitale docet.

Commenta