Roma, 19 ott – Salvini e alleati del centrodestra si preparano alla manifestazione di oggi a Roma contro il governo Conte. “Non so se sarà una spallata ma riempiremo le piazze, questo è sicuro“.”Saremo in 100mila, forse in 200mila”, attacca Salvini, con l’appoggio di Fratelli d’Italia e Forza Italia. “E’ leader chi prende più voti”, ha dichiarato Silvio Berlusconi riconoscendo al leader del Carroccio la leadership del centrodestra.

E per quanto riguarda l’infinita polemica sulla presenza di CasaPound? : “Già mettono le mani avanti, dicono che siamo fascisti, razzisti, nazisti… Ma oggi qui ci saranno mamme e papà, operai e poliziotti e gli italiani che non vogliono essere spennati”. E attacca: “Al governo ci sono scemo e più scemo. Mettono le tasse, poi gli italiani se ne accorgono e cercano di tornare indietro. Stanno massacrando le partite Iva e i piccoli artigiani ma noi daremo battaglia: oggi piazza San giovanni è la piazza degli italiani che non vogliono essere spennati per l’ennesima volta. Hanno detto che facevano il governo per togliere l’Iva, tagliare le tasse, il cuneo fiscale, dare gli asili nido gratis, è sparito tutto. Dopo un mese di governo stanno dimostrando tutta la loro incapacità e la loro fame di poltrone. Porti aperti e tasche vuote: questa è la sintesi di un mese di governo. Tasse e manette: togliere il voto agli anziani, tornare alla Fornero, massacrare partite Iva e artigiani”

Malumori in casa FdI. La presidente Giorgia Meloni lamenta la presenza del simbolo leghista sul palco : “Ci saremo, con le bandiere tricolori, come avevamo promesso e come tutti avevamo annunciato. Mi dispiace però dover scoprire a poche ore dal suo svolgimento, che quella che doveva essere una manifestazione di tutti avrà in realtà i simboli della lega, addirittura sul palco. Come se fossimo ospiti in casa d’altri – spiega in una nota – in una piazza che, con passione, abbiamo contribuito a riempire. Peccato, un’altra occasione persa di dimostrare che siamo compatti, di mettere i sogni del nostro grande popolo prima degli interessi del singolo partito”,

Il leader del Carroccio parla anche della scelta simbolica della piazza. “Mi dicevano che ero matto – spiega Salvini – piazza San Giovanni, la piazza che in passato solo la sinistra riempiva. Eppure oggi qui ci siamo noi, in mezzo a operai, studenti, artigiani, mamme in cerca di lavoro. La sfida è lanciata, in un luogo simbolo che stavolta riunisce il centrodestra, pronto al voto di domenica prossima in Umbria. Poi, nei mesi successivi, le urne in Emilia Romagna e in altre Regioni. Ci stiamo preparando a tornare al governo dalla porta principale”

Anche Silvio Berlusconi difende il centrodestra unito: “Dobbiamo dire agli italiani che stanno mettendo a rischio la loro libertà – tuona il leader di Forza Italia – io sono sicuro di quello che penso, di quello che decido e faccio sempre quello che ritengo giusto. In piazza San Giovanni. ci sarà l’Italia vera, concreta, che lavora, contro l’Italia ancora ideologica legata al comunismo“.

Cristina Gauri

3 Commenti

  1. La Meloni ha ragione,la lega non e’ a favore del nazionalismo, le lega e’ sempre stata al pari dei 5stelle, un movimento creato dal sistema, provate a contraddirmi, il capitano (?) secondo i suoi biografi, politico di razza, cresciuto prima nei centri zecca e poi come saul folgorato sulla via di damasco diventa il difensore della padania, dell’ultima thule, un guerriero vichingo, uno dei 300 spartani, a proposito gli spartani (altrimenti gli cambiamo il nome e il senso comune) si scialavano sulle spiagge mentre i veri burocratichi al ministero dell’interno ordivano congiure e impicci legulei, il nostro (?)(vostro?) novello cesare subiva le idii di marzo. Se prendiamo il capitano come esempio di pugnace combattente, gabriele d’annunzio e’ diventato un allegro studente che occupa le scuole, come vedete il capitano e’ vivo, non ha subito nessun attentato alla vita e si gode il frutto del suo lavoro seduto anche lui sullo scranno dell’atlantico ( mai significato fu dato al parlamento per l’internazionalismo), i veri politici sono quelli che hanno dato la vita per l’idea, non si puo’ dire dei nostri, non raccontatemi di moro perche anche qui c’e’ da discutere. i nostri politici non sono veri uomini, sono debolucci e ci tengono alla propria pelle. Il capitano lo vede bene insieme alla racket(e) entrambi sono uguali, sono una bella coppia, la racket(e) di tedesco ha solo il nome i suoi lineamenti sono piu’ da profuga siriana. Pero’ la politica e’ a uso a consumo di costoro che hanno travisato il vero significato della politica.

    • …ma quanto ti piace sparare puttanate? Oltretutto confondi il cazzo con la quaresima.
      Studia, informati evolviti prima di scrivere una marea di cazzate. Coglione

  2. Beh, a parte l’alleanza con l’immarcescibile Silvio Berlusconi, visto e considerato chi Fratelli d’Italia hanno recentemente candidato alle imminenti elezioni in Umbria, direi che l’On. Matteo Salvini, come pseudo-nazionalista-identitario-sovranista, si trovi in ottima compagnia…

    Esercizio: leggere attentamente i nomi dei candidati dell’On. Meloni inclusi nella lista al collegamento in basso:

    https://www.perugiatoday.it/politica/elezioni-regionali-umbria-lista-fratelli-d-italia-nomi.html

    Successivamente, approfondire alcune informazioni riguardo uno di loro in particolare:

    https://tuttoggi.info/intervista-a-paul-dongmeza-primo-maestro-venerabile-di-colore-in-italia-del-goi-le-interviste-di-to/208469/

Commenta